Coronavirus, stop alle visite alle cliniche Piacenza e Sant’Antonino

Le cliniche Piacenza e Sant’Antonino per volontà del proprietario e direttore sanitario, Mario Sanna, e del direttore sanitario della Sant’Antonino, Giuseppe Civardi, e della dirigente assistenziale Nawal Loubadi hanno chiuso le visite, a partire da oggi, lunedì 24 febbraio, a tutti i parenti dei ricoverati in via precauzionale per tutelare la salute dei pazienti.

Secondo quanto spiegato dai dirigenti delle due strutture, sono garantite le visite specialistiche e gli esami di diagnostica ad eccezione di tutti i residenti della Lombardia. Resterà aperto solo l’ingresso principale di Via Morigi 41, presidiato dagli operatori che daranno le informazioni necessarie e controlleranno la provenienza di chi deve effettuare gli esami. Chiuso anche il bar della clinica Piacenza.

Limitazioni di accesso anche alla camera mortuaria.

Tutti i provvedimenti presi – fanno sapere dalle cliniche – resteranno in vigore per una settimana tenendo poi conto dell’evolversi della situazione. I primari dei reparti fisseranno appuntamenti telefonici con i parenti dei casi più critici per informarli costantemente sulle condizioni dei loro cari e, in casi eccezionali, valuteranno se consentire una visita assumendo tutte le precauzioni del caso nel pieno interesse delle persone ricoverate, soprattutto quelle più deboli.

CHIUDE L’AMBULATORIO ARCANGELO DI MAGGIO – Si comunica che, in attinenza alle disposizioni vigenti e alfine di proteggere i pazienti, l’ambulatorio Arcangelo di Maggio a Piacenza (via Pozzo 10/12, angolo via Sansone) rimarrà chiuso dal 25 febbraio. I prelievi del giovedì mattina sono stati sospesi: in loco è stato affisso un cartello in cui si sono invitati i cittadini, che presentino sintomi quali febbre, congiuntivite, problemi respiratori o che presumano di aver contratto il Coronavirus per precedenti contatti avuti con persone contagiate, a non recarsi al Pronto Soccorso, ma a comporre il n. tel. 1500 o 0523.317979 o in caso di grave malessere a chiamare il 118. La riapertura dell’Ambulatorio avverrà in accordo con le Autorità locali e regionali e in relazione all’evolversi degli eventi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.