Quantcast

Elezioni regionali, il centrodestra litiga ancora sui numeri in città

E’ “guerra” di numeri nel centrodestra dopo il risultato delle elezioni regionali di domenica scorsa a Piacenza.

Oggetto del contendere la vittoria in città, dove ha prevalso la candidata della Lega supportata dalle altre forze della coalizione Lucia Borgonzoni: Piacenza è stato l’unico capoluogo regionale, insieme a Ferrara, dove non ha vinto Stefano Bonaccini. Ma all’interno del centrodestra piacentino si è aperta una discussione sulle dimensioni di questo successo: secondo i Liberali Piacentini l’esito in città non sarebbe in linea con il dato provinciale (vedi articolo sotto).

Di altro avviso il resto dell’alleanza che sostiene il sindaco Patrizia Barbieri che interviene con una breve nota e una tabella a sostegno, che riportiamo qui sotto. I capigruppo in consiglio comunale Francesco Rabboni (Forza Italia), Giancarlo Migli (Fratelli d’Italia), Carlo Segalini (Lega), e Michele Giardino (Misto) affidano a una tabella un’analisi sul voto alle elezioni regionali in città. E aggiungono: “Come risulta chiaro ed evidente dai numeri, dall’insediamento della Giunta Barbieri si sta percentualmente riducendo la storica differenza tra l’espressione di voto per il centrodestra in città rispetto alla provincia. Non occorre aggiungere altro”.

tabella voti centrodestra

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.