Big match per Fiorenzuola Bees: al PalaMagni arriva Olimpia Castello

Più informazioni su

Al termine della settimana che ha seguito la seconda sconfitta stagionale per Pallacanestro Fiorenzuola 1972, superata nel finale a Castelnovo ne’ Monti per 72-71 da parte dell’LG Competition, è tempo di una nuova difficile sfida per la squadra di Galetti al PalaMagni di Fiorenzuola.

Ospite dei Bees, infatti, per la 19° Giornata di Campionato sarà Olimpia Castello 2010, quarta forza del campionato a quota 22 punti. Nelle ultime settimane, la squadra di Castel San Pietro ha inserito nell’ultima settimana nel proprio roster Dall’Osso, proveniente da Virtus Medicina. A lui, il roster di coach Serio vede un nugulo di giocatori che fanno della collettività la propria forza, in un sistema di gioco che vede ben 4 giocatori sopra la doppia cifra di media in campionato (Magagnoli, Tomesani, Ranocchi e Trombetti).

In casa gialloblu, la settimana è stata costellata da un nuovo importante innesto in rosa, quello di Marco Giancarli, playmaker classe 1995 nell’ultima stagione in Serie B a Palermo e allenatosi in questa stagione con la Serie A2 di Latina.  Tanta esperienza nel curriculum del playmaker di Genzano, con esperienze sempre in Serie B con Stella Azzurra Roma, Empoli, CUS Taranto e Viterbo. Intervistato al suo arrivo, Marco Giancarli ha parlato dei suoi obiettivi per questa seconda parte di stagione: ”Quella di venire a Fiorenzuola era una voce che circolava da qualche tempo ma non si era mai concretizzata. Nelle ultime ore, con l’avvicinarsi del termine del mercato, non mi aspettavo arrivasse una chiamata del genere, ma quando è arrivata l’ho accettata con estremo entusiasmo e voglia di fare bene. Ho sentito parlare benissimo di Pallacanestro Fiorenzuola 1972, tutti dicono che la piazza è molto bella. Conosco Luca Fowler con cui ho già giocato e tutti mi parlano di un coach veramente preparato”.

“Non sono solito descrivermi molto, ma direi che sono un playmaker d’ordine, che preferisce dettare i ritmi e mettere in ritmo i compagni piuttosto che finalizzare. Sono completamente a disposizione del coach e dello staff tecnico, se mi dovessi definire con una parola direi ”soldato”. Voglio rilanciare me stesso, ho passato mesi complessi dopo l’ultima retrocessione a Palermo che mi ha fatto veramente male. E’ un onore per me poter competere ai piani alti di Serie C Gold Emilia Romagna, con una società ambiziosa come Fiorenzuola. Se nelle mie precedenti esperienze ho sempre dato il 110% per la maglia, ora voglio dare il 120% per i gialloblu.”

Un segnale forte da parte della società gialloblu, che ha portato altra esperienza dopo il periodo sfortunato che ha visto gli infortuni di Zucchi prima e Livelli poi. In casa Bees, Maggiotto ha dimostrato nel reggiano di continuare il proprio ruolo da protagonista, con 23 punti e 11 rimbalzi che hanno consentito in una gara a percentuali basse di rimanere in partita fino alla fine. Palla a due alle ore 18 di domenica 16 febbraio 2020, in un PalaMagni chiamato a raccolta per scrollarsi da subito di dosso la seconda sconfitta in campionato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.