Il governo lavora per dare anche a Piacenza sostegni al reddito e cassa integrazione

Più informazioni su

Anche a Piacenza, che sta al confine della “zona rossa” del contagio, sono in arrivo misure per il sostegno al reddito per le persone costrette a rinunciare al lavoro e la cassa integrazione per le imprese.

Come è noto dalle cronache nazionali, il Governo sta preparando due decreti di natura economica per rispondere alla situazione di crisi causata dalla diffusione del coronavirus. E in quello più urgente l’esecutivo sta lavorando per inserire provvedimenti anche a beneficio del nostro territorio, che confina con l’area centrale del focolaio del lodigiano. E’ stato il Ministro piacentino Paola De Micheli a portare all’attenzione del Consiglio dei Ministri la necessità di ampliare il raggio delle misure di sostegno, non solo alle zone rosse, come richiesto a gran voce dai rappresentanti sindacali e delle categorie economiche locali.

Sono due le norme contenute nel Decreto più urgente, la cui validità potrebbe essere estesa anche alle province confinanti. La prima riguarda la copertura economica per garantire una forma di sostegno al reddito alle persone costrette a non recarsi al lavoro a causa delle ordinanze sull’emergenza coronavirus. La seconda norma riguarda l’estensione della cassa integrazione anche alle imprese che hanno impianti produttivi delle province confinanti come Piacenza.

Nel secondo Decreto in fase di scrittura saranno definite ulteriori misure di sostegno al tessuto produttivo con uno spettro più ampio di applicazione, anche per le cosiddette “zone gialle”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.