La colletta delle scuole per l’Emporio solidale: l’impegno dell’Isii “Marconi”

Isii Marconi, liceo Gioia, liceo Colombini. Dal mondo della scuola arrivano significativi contributi a sostegno dell’Emporio Solidale.

E’ di questi giorni il lancio di una colletta alimentare a cura degli studenti dell’istituto superiore di istruzione industriale di via IV Novembre. Dodici le classi coinvolte con il sostegno partecipato del preside Mauro Monti e di diversi insegnanti, a partire dalla professoressa di Laboratorio di informatica Alessandra Fabiano. Hanno allestito spazi di raccolta viveri in vari punti strategici della scuola dove loro per primi con le loro famiglie, ma anche bidelli, insegnanti, impiegati degli uffici amministrativi, possono portare un contributo: pasta, riso, farina, caffè, zucchero, sughi, carne in scatola, biscotti, omogeneizzati, pannolini, saponi, detersivi e quant’altro necessita il supermercato della solidarietà di via Primo Maggio 62. Si sono impegnati anche a fare passaparola e opera di sensibilizzazione, con il cellulare alla mano, ciascuno attraverso il proprio profilo Instagram.

Alla colletta dell’Isii Marconi – che proseguirà sino alla fine mese – si aggiungerà una seconda raccolta viveri, dal 9 marzo all’8 aprile, al Colombini dove una delegazione di studenti e studentesse si è già recata in visita all’Emporio per vedere da vicino e capire come e perché è nata e agisce questa cittadella a sostegno delle famiglie in difficoltà. Alcuni hanno optato per tornare e svolgere attività di volontariato. Stessa scelta è stata fatta da allievi del liceo Gioia. A motivare i giovani benefattori e volontari anche gli incontri formativi che l’associazione “Emporio Solidale Piacenza” sta realizzando nelle scuole del territorio, in prima linea la stessa presidente Laura Bocciarelli, con Lidia Frazzei, delegata Csv-Emilia ad occuparsi dell’Emporio. (nota stampa)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.