La direzione Pd dà mandato pieno al segretario Bisotti “Ora più efficace lavoro di squadra”

La nota stampa 

Un grande progetto per Piacenza aperto a nuove energie culturali, civiche e associative coerenti con le priorità indicate dal nuovo governo regionale da avviare e attuare a partire dalla riorganizzazione del Pd: questo in sintesi il mandato ricevuto l’altra sera da Silvio Bisotti da parte della Direzione provinciale al termine di un articolato confronto: mandato suggellato da un voto pressoché unanime (tre astenuti).

Nell’immediato verrà quindi riorganizzato l’esecutivo provinciale “in vista di un più efficace lavoro di squadra con i segretari di circolo, gli amministratori di centro sinistra e con la consigliera regionale eletta il 26 gennaio Katia Tarasconi” secondo le parole dello stesso Segretario che ha inoltre espresso apprezzamento per le scelte di Bonaccini nella composizione della Giunta regionale con particolare riferimento alla figura di Vincenzo Colla che “per la sua approfondita conoscenza della nostra realtà provinciale e per le deleghe assegnate sarà una ulteriore opportunità per il sistema piacentino nel dialogo con la Regione”.

Il progetto che il Pd si propone di attuare viaggia su alcune parole chiave quali: persone, responsabilità, programma, la prima declinata come capacità d’ascolto, la seconda da esercitarsi anche attraverso un vero e proprio coordinamento dei Sindaci e amministratori del centro sinistra a tutti i livelli ed in forma stabile, in coerenza con quanto proposto da Zingaretti a livello nazionale, la terza da sviluppare a partire da una visione strategica, nuova e coraggiosa.

“Piacenza ha bisogno di un sogno e di azioni concrete – ha concluso il Segretario provinciale del Pd – che le consentano di tornare ad essere una città al passo con i tempi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.