Le Rubriche di PiacenzaSera.it - Cooperazione

Nasce l’agriasilo Haiku, grazie alla coop Eureka e Cascina Bosco Gerolo foto

Nasce Haiku, il primo agriasilo del nostro territorio, una realtà pedagogica altamente innovativa inserita in un autentico contesto rurale e agricolo.

Una proposta che nasce grazie alla collaborazione tra Eureka, cooperativa da oltre 30 anni attiva nel settore dei servizi educativi, e Cascina Bosco Gerolo. Proprio Bosco Gerolo ha messo a disposizione, nella sua sede vicino a Rivergaro, nuovi spazi, completamente arredati, pronti ad accogliere una sezione di bambini dai 3 ai 6 anni, bimbi anticipatari compresi, a partire da settembre 2020.

In un momento storico come questo, dove il virtuale e il digitale sembrano essere preponderanti, fin dalla più tenera età, Haiku offre invece la possibilità per i bimbi di giocare e sperimentare a contatto con la natura, il tutto grazie a una regia adulta competente in grado di rendere le risorse presenti educativamente rilevanti. Il progetto proposto da Eureka consente ai bimbi di stabilire un contatto quotidiano con gli animali da fattoria, e di poter scegliere attività sempre diverse, rese possibili grazie al contesto che Bosco Gerolo offre: coltivazione di ortaggi, la trasformazione del latte e la panificazione, la produzione del miele, le passeggiate nel parco del Trebbia…

A fare da fulcro è la struttura, realizzata ad hoc, che ospiterà le varie attività. Più simile a una casa che a una scuola, è strutturata per centri d’interesse: la lettura, il gioco simbolico, la costruttività, grafico/pittorico, pranzo, riposo, igiene. Tra dentro e fuori c’è una zona filtro, un giardino d’inverno di stampo reggiano in cui poter lavorare e fare ricerca scientifica tutto l’anno, proporre attività di manipolazione della terra, dell’acqua, preparare le semine per l’orto… in altre parole proporre percorsi di ricerca e di approfondimento sui fenomeni naturali tutto l’anno senza interruzioni.

La scuola è circondata da vari giardini: il giardino più prossimo offre un piccolo orto e piantine di bacche, in futuro si pensa di trasformarlo in vigna; il giardino di mezzo che può essere utilizzato per i giochi di movimento e di motricità andando così a soddisfare il bisogno del bambino di muoversi liberamente in uno spazio appositamente attrezzato, di mettere alla prova la propria corporeità, la sua gestione ma anche fare esperienza del rischio; un spazio per gli animali dove convivono, galline, papere, asini, capre, pecore, così come una scuderia e gli alveari. Non manca poi la passeggiata tra i campi che conduce direttamente nella Trebbia.

Ma come si sviluppa una giornata tipo ad Haiku? Dalle 8 alle 9 è prevista l’accoglienza, alle 9 e 15 è l’orario della merenda, composta sempre da frutta di stagione. Un gesto semplice ma dalla forte valenza educativa, perché si insegna fin da piccoli a compiere scelte salutari e ecologiche: portare agli animali le bucce, dopo aver mangiato, è gesto semplice che insegna a ridurre gli sprechi. Dopo la merenda in assemblea si decide insieme ai bambini all’interno di un processo democratico l’attività che caratterizzerà la giornata. La scelta ovviamente non è completamente delegata ai bambini ma la volontà si inserisce in un quadro educativo ben preciso e adulto diretto che dialoga anche con la disponibilità della azienda. Si può quindi optare per una passeggiata o preparare il formaggio, così come assistere alla crescita degli animali della fattoria o coltivare l’orto.

Anche il momento del pranzo può fornire spunti educativi, con il coinvolgimento dei bimbi nella preparazione dei piatti, apparecchiare la tavola e chiacchierare insieme. Dopo il riposo pomeridiano, la conclusione delle attività è prevista dalle 15 e 30 alle 16.

Per maggiori informazioni è possibile contattare Carolina Soldati 3206192418, email: infanzia@eurekacoop.it Serena Cella 3398882298, info@cascinaboscogerolo.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.