Nuovo sforamento delle polveri sottili, si attendono i divieti

Nuovo sforamento delle polveri sottili (Pm10) a Piacenza.

Anche nella giornata di ieri, 10 febbraio, la soglia massima di 50 microgrammi per metro cubo è stata superata e le centraline Arpae hanno rilevato valori oltre il limite in entrambe le stazioni urbane: 57 microgrammi per metro cubo in quella del Parco di Montecucco e 68 in quella di Giordani-Farnese. Nonostante le previsioni meteo – con forti folate di vento sopratutto nei settori collinari e montani – favorevoli per un miglioramento della qualità dell’aria, sono quattro i giorni consecutivi “fuorilegge” a Piacenza.

A questo punto sembra inevitabile – anche se al momento dal Comune non sono arrivate comunicazioni in tal senso – l’entrata in vigore delle misure antismog su traffico veicolare e riscaldamento, previste, da protocollo regionale, al terzo giorno consecutivo con le pm10 oltre i livelli di guardia (LEGGI QUI).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.