Piace a Carpi a caccia di punti pesanti DIRETTA dalle 15

Più informazioni su

E’ una trasferta da bollino rosso per il Piacenza, chiamato però a dar seguito al prezioso successo ottenuto a Ravenna.

I biancorossi scendono in campo a Carpi (domenica ore 15, aggiornamenti in diretta su PiacenzaSera.it), ospiti di una delle big del girone che oltretutto ha appena strapazzato la Reggiana con un roboante 5-1 portandosi a ridosso della seconda posizione in classifica occupata proprio dalla formazione guidata da Alvini. Un altro test probante per la squadra di Franzini, che si può definire ancora “convalescente” dopo un inizio d’anno da dimenticare ma che a Ravenna ha mostrato di poter riprendere la strada giusta.

Vicenza (57 punti), Reggiana (51) e lo stesso Carpi (50) sono le battistrada di una classifica che vede quattro squadre – dal Sudtirol (quarto a quota 45) allo stesso Piacenza (settimo a 41) – in soli quattro punti. Un successo domenica permetterebbe di accorciare sensibilmente proprio sui romagnoli che occupano il terzo posto decisamente importante in chiave play off. Inutile comunque in questo momento, viste le tante gare ancora da disputare, fare più calcoli del dovuto, anche perchè – come detto – il compito che attende il Piace è tutt’altro che semplice. Franzini dovrà ancora una volta fare i conti con un’assenza pesante – in questo caso si tratta di Nicco, protagonista di un’ottima prova a Ravenna e fermato dal giudice sportivo – che si aggiunge a quelle note di Corradi e Del Favero.

“Il Carpi – le parole del tecnico alla vigilia – è una squadra importante e viene probabilmente dalla miglior prestazione stagionale. Sarà una partita difficile, dovremo farci trovare carichi e ripetere quanto fatto nella gara di andata. Quando riusciamo ad essere solidi e compatti disputiamo buone partite e il risultato di solito arriva”. Sarà Cattaneo con tutta probabilità a prendere il posto di Nicco e a comporre la linea mediana insieme a Marotta e Della Latta. In avanti si va verso il rientro dal primo minuto di Paponi (“nessuna volontà punitiva nella panchina di Ravenna” – ha ribadito Franzini), con l’ormai imprescindibile Sestu a supporto.

Il Carpi arriva alla sfida sulle ali dell’entusiasmo: “La vittoria contro la Reggiana ci ha dato grande consapevolezza – ha detto in settimana il centrocampista Lorenzo Simonetti – ora lavoriamo al meglio per la sfida con il Piacenza, sarà una gara difficile e vogliamo rifarci dopo la sconfitta dell’andata”. Un girone fa al Garilli furono i biancorossi ad imporsi per 2-1, al termine di una delle migliori prove stagionali, grazie alle reti di Paponi e Nicco.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.