Piscine di Castelsangiovanni, il circolo Pd “Persa occasione per ottenere fondi regionali”

Più informazioni su

La nota stampa del circolo Pd di Castelsangiovanni

Il circolo Pd di Castel San Giovanni apprende, e apprezza, che l’amministrazione comunale ha in previsione interventi di manutenzione presso le piscine comunali per un importo totale di circa 150.000 €. Sinceramente, e lontani da ogni demagogia, non possiamo che essere contenti se verranno apportate migliorie e ammodernamenti presso le strutture in questione.

Tuttavia, a nostro modesto parere, ci sembra chiaro come si sia persa l’ennesima importante occasione per provare ad ottenere fondi regionali che, qualora concessi, avrebbero permesso di avere maggiori risorse nelle casse comunali da destinare ad altre esigenze. Crediamo sia utile, soprattutto per i cittadini e contribuenti comunali, chiarire alcuni aspetti.

Il primo. Riteniamo che i lavori da eseguire possano essere classificati come ‘manutenzione straordinaria’ (si parla di sostituire rivestimenti sbrecciati o comunque in condizioni non più ottimali e un necessario consolidamento strutturale per la piscina dei piccoli). L’importo minimo degli interventi di manutenzione straordinaria, per cui era possibile richiedere finanziamenti regionali, era pari a 100.000 € . Pertanto una richiesta per una spesa di 150.000 € poteva essere presentata. E’ stato fatto?

Inoltre, questo intervento non poteva essere inserito in un più completo e dettagliato progetto di manutenzione degli impianti sportivi comunali? Ricordiamo che sono in corso lavori per circa 290.000 € presso il campo sportivo Soressi a cui aggiungiamo i 150.000 € destinati alle piscine. Si parla quindi di un totale di circa 440.000 € . Ci risulta difficile credere che non fosse possibile presentare un progetto unico alla Regione.

Terzo aspetto. Siamo consapevoli che certi lavori possono essere eseguiti con la bella stagione e proprio per questo riteniamo che occorreva una migliore programmazione e pianificazione, anche in virtù di quanto scritto prima. La gara per l’affidamento dei lavori doveva essere allestita prima per poter pianificare l’inizio dei lavori già in questo periodo ed evitare la ‘temuta corsa contro il tempo’ per completare gli interventi entro la riapertura. Speravamo che si fosse capito che i lavori fatti ‘in fretta e furia’ rischiano di creare più problemi che non altro, la storia recente della pista ciclabile del polo logistico non lo ha insegnato?

Quarto e ultimo aspetto. Verremo tacciati di ignoranza, verremo invitati a pensare a cosa farà Bonaccini per il nostro territorio o altri slogan che esulano dall’entrare nel merito delle questioni e ci sentiremo rispondere, con superficialità, che le opere vengono pagate dagli oneri di compensazione ambientale e territoriale provenienti dal polo logistico o comunque con fondi del Comune.
Una cosa però non esclude l’altra, ed è bene che i cittadini contribuenti di Castel San Giovanni sappiano che la Regione nel quadriennio 15/19 in comuni della provincia, ha cofinanziato progetti di manutenzione per l’impiantistica sportiva per circa 4.000.000 € .

Alla luce dei dati emersi, sarebbe estremamente grave se l’Amministrazione Fontana non avesse presentato nessun progetto o nessuna domanda di finanziamento. Infatti se la Regione avesse finanziato anche solo una minima parte dei lavori in esecuzione o da eseguire, una parte degli oneri di compensazione, che comunque sono soldi delle casse comunali (ovvero, le tasche di noi cittadini) potevano essere destinati ad altri progetti a favore della collettività. Accontentarsi, invece, denota non avere lungimiranza, non avere una visione completa e organica delle esigenze della città, significa svolgere lavori di normale amministrazione, riducendosi, tra l’altro, a farli di corsa con i rischi che ne conseguono.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.