Al Galassia la campagna della Polizia contro la violenza di genere “Tante donne ci chiedono aiuto”

In occasione della festa di San Valentino, la Questura di Piacenza ha messo nuovamente in atto la campagna anti violenza della Polizia di Stato “Progetto Camper – Questo non è amore”.

Lo scopo dell’iniziativa, nata nel 2016 e che viene riproposta nuovamente nella nostra città, è il contrasto al fenomeno della violenza di genere attraverso la sensibilizzazione e l’informazione sulle relative tematiche e sulle responsabilità degli Enti coinvolti.

Nella Galleria del Centro Commerciale Galassia, insieme al personale della Divisione di Polizia Anticrimine della Questura, diretta dal Primo Dirigente Maria Pia Romita, anche gli Allievi Agenti della Scuola di Polizia, per fornire informazioni dettagliate su quello che potrebbe essere un valido percorso di aiuto e sulle procedure per tutelare le vittime di violenza domestica e di genere.

L’iniziativa ha dato subito i suoi frutti: diverse le donne che nell’arco della giornata hanno cercato un contatto con le poliziotte presenti, raccontando situazioni problematiche. “Il nostro lavoro – evidenzia Maria Pia Romita – continua incessante, sono tante le donne che vengono da noi per chiedere aiuto. In questo senso importantissima è la capacità di entrare in empatia con loro; non sempre infatti è facile convincerle ad aprirsi e a raccontare le proprie storie. Sono stati circa 300 lo scorso anno i referti di pronto soccorso oggetto di controlli specifici da parte della questura, non tutti sfociati in attività di polizia giudiziaria”.

La normativa recentemente entrata in vigore (il cosiddetto “codice rosso”) prevede per alcuni reati, come i maltrattamenti contro familiari e conviventi, una velocizzazione nella partenza del procedimento penale e, quindi, nell’adozione di eventuali provvedimenti di protezione delle vittime.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.