Rancan (Lega) “Per gli emiliano-romagnoli la priorità non è lo ius culturae”

“Era difficile iniziare peggio, ma la neo vicepresidente della Regione Elly Schlein ha comunque dimostrato di mettercela tutta e se questo è l’inizio c’è già da mettersi le mani nei capelli”.

Così il consigliere regionale della Lega, Matteo Rancan, sulle dichiarazioni rilasciate dalla vice del presidente Stefano Bonaccini, per la quale  “i tempi sono maturi per la concessione della cittadinanza agli stranieri che hanno svolto gli studi nel nostro paese”. “Prima di tutto – afferma Rancan – Schlein parla di una tematica che non è di competenza regionale, ma nazionale, e lei è vicepresidente dell’Emilia-Romagna, dove dovrebbe occuparsi dell’importante delega – al Welfare – che le è stata conferita. Così come è fuori luogo che la vicepresidente si occupi di sicurezza e immigrazione, con la manifesta volontà di voler smontare i decreti sicurezza e cancellare quanto di buono aveva fatto l’ex vicepremier Salvini, che aveva stanziato fondi per le Forze dell’Ordine e messo ordine all’incontrollata immigrazione clandestina nel nostro Paese”.

“Dopodiché per la Lega le priorità per la nostra regione sono altre: il rilancio del mercato del lavoro (i dati pubblicati oggi dalla Cgil sulla Cassa Integrazione sono più che preoccupanti) ed il tema casa, visto e considerato che ci sono più di 5mila alloggi popolari vuote, vuote perché Bonaccini non ha mai trovato i soldi per metterle a posto” ribadisce il consigliere leghista.

“In altre parole, l’esordio della Schlein non è stato dei più felici: le esigenze degli emiliano-romagnoli sono altre rispetto allo ius culturae, e se questo è l’indirizzo della nuova giunta Bonaccini diciamo che così iniziamo molto male. Come Lega abbiamo idee diverse e ben precise, perché chi sceglie Lega fa una scelta: i servizi vanno dati prima alla nostra gente e poi, se avanza qualcosa, potremo occuparci anche del resto del mondo” – conclude Rancan.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.