Una grande Vigor Carpaneto fa suo il derby, Fiorenzuola battuto 2-1

“C’è sempre la prima volta”, recita il proverbio. E così è stato anche nella storia dei derby piacentini di serie D tra Vigor Carpaneto e Fiorenzuola, con i biancazzurri che hanno “vendicato” la sconfitta dell’andata (3-1 al “Pavesi”) superando 2-1 i “cugini” rossoneri nel match di ritorno (quinta giornata di serie D) davanti al pubblico del “San Lazzaro”, con 550 spettatori sugli spalti ad assistere alla sfida tutta provinciale di quarta serie.

Dopo quattro vittorie e una sconfitta (due contando anche la Coppa Italia), la squadra del presidente Giuseppe Rossetti ha inflitto il primo dispiacere calcistico alla formazione del collega Pinalli. Due a uno il risultato a favore della Vigor, capace di dominare la scena e apparsa più brillante rispetto agli avversari. In vantaggio al 26’ con Galazzi, il Carpaneto si è fatto raggiungere a fine primo tempo da Arrondini, poi una grande ripresa ha premiato i biancazzurri, a segno per il 2-1 su rigore trasformato da Dario Mastrototaro. Il match tutto piacentino ha regalato alla Vigor la quinta vittoria stagionale e anche un balzo in classifica, approdando al sest’ultimo posto, sempre a -5 dalla zona salvezza.

Ancora una volta, Barba e compagni hanno dimostrato di dar fastidio a tutte le “big” del girone, con il successo contro il Fiorenzuola (seconda forza del campionato) che arriva a distanza di sette giorni dal pareggio sul campo della capolista Mantova e si somma ai risultati positivi contro Fanfulla (3-2) e Mezzolara (1-1) in un ottimo inizio del girone di ritorno. C’è anche spazio per le “chicche”: il ritorno in campo del capitano Julien Rantier, entrato negli ultimi venti minuti al posto di Sasà Bruno, e il regalo migliore (la vittoria) per il compleanno di mister Stefano Rossini.

derby Vigor Carpaneto Fiorenzuola

LA PARTITA – La Vigor deve fare a meno dello squalificato Rivi (ex di turno con Barba) e dell’infortunato Abelli, scendendo in campo con il 3-5-2 con l’esterno Galazzi a supporto di Bruno. Dal canto suo, il Fiorenzuola riabbraccia capitan Guglieri dopo i tre turni di squalifica e si schiera con il 4-3-3, dove Arrondini guida il trio d’attacco insieme a Tognoni a destra e Piraccini a sinistra.

La prima emozione è biancazzurra, con la girata di prima intenzione di Galazzi allo scoccare del terzo minuto che termina di poco a lato. Al 18’, contatto in area tra Piraccini e il portiere locale Lassi, con l’arbitro che opta per il corner, mentre i rossoneri vorrebbero il calcio di rigore. Il minuto 26, invece, segna il vantaggio della Vigor: Cavalli sbaglia il disimpegno difensivo e Galazzi ne approfitta immediatamente per trafiggere Battaiola con una conclusione angolata. Dopo la mezz’ora, lo stesso undici devia in corner la conclusione di Tognoni, mentre al 36’ il Fiorenzuola perde per infortunio il giovane Cavalli, sostituito dal 2002 Facchini, subito ammonito su un fallo ai danni di Bruno su contropiede. Il nuovo entrato è decisivo sulla deviazione al 41’ su Galazzi, mentre un minuto dopo un errato rinvio di Lassi innesca l’azione rossonera finalizzata da Arrondini per il pareggio ospite.

derby Vigor Carpaneto Fiorenzuola

La ripresa si apre con il Carpaneto in cattedra: al 51’ una punizione dalla sinistra di Mastrototaro trova la testa di Bini, con la palla che finisce a fil di palo. Poco dopo, occasionissima per Zazzi che a portiere battuto (e un difensore sulla linea di porta) non inquadra lo specchio. Ancora una palla inattiva crea problemi al Fiorenzuola, con Scappi che sfiora la zampata decisiva anticipando i compagni di squadra Bini e Confalonieri. Al 58’ si rivede il Fiorenzuola con un tiro-cross di Piraccini che attraversa tutto lo specchio della porta, mentre cinque minuti dopo l’ennesimo corner di Mastrototaro trova l’incornata di Bini, di poco a lato.

La pressione biancazzurra dà i suoi frutti al 70’, quando Galazzi dribbla un avversario e costringe Facchini a stenderlo in area. Calcio di rigore che Mastrototaro trasforma con freddezza per il 2-1 locale. Al 77’ il Fiorenzuola rimane in 10 con il rosso diretto a Olivera, che ha un gesto di stizza (e probabilmente dice qualche parola di troppo all’arbitro) e viene allontanato dal campo. La Vigor prova a chiudere il discorso,con Galazzi e il rientrante Rantier pericolosi, mentre all’89’ il Fiorenzuola ha l’occasione con la punizione di Guglieri, deviata in angolo. Quattro i minuti di recupero, con Rossi inarrestabile che serve Rossini al 91’ ma Battaiola sventa.

derby Vigor Carpaneto Fiorenzuola

LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA:

Stefano Rossini (tecnico Vigor Carpaneto): “Come sempre io guardo la prestazione e i ragazzi hanno messo in campo tutto quello che avevamo preparato. E’ stata una bella partita, giocata a viso aperto da due squadre propositive su un terreno di gioco non facile. Penso sia stato un bello spettacolo per il pubblico presente; per noi sono arrivati tre punti importanti, anche se questo è un di più, perché dovremo vincere gli scontri diretti che ci attenderanno dopo aver chiuso il ciclo contro le prime cinque della classifica. Siamo ancora lontani come distacco dalla zona salvezza e al contempo dobbiamo ancora crescere molto. C’è da migliorare negli ultimi 25-30 metri, poi contro il Fiorenzuola non siamo stati cinici a inizio ripresa sulle situazioni di calcio d’angolo che potevamo sfruttare meglio”.

VIGOR CARPANETO-FIORENZUOLA 2-1

VIGOR CARPANETO: Lassi, Confalonieri, Barba, Bini, Mastrototaro, Scappi, Rossini M., Rossi, Bruno (72’ Rantier), Zazzi Galazzi (87’ Carrozza), . (A disposizione: Luppi, Leporati, Favari, Fittà, Piscicelli, Leotta, Pontoglio). All.: Rossini S.

FIORENZUOLA: Battaiola, Olivera, Guglieri, Guerrini, Corbari, Cavalli (36’ Facchini), Tognoni, Tunesi (82’ Pozzebon), Arrondini, Piraccini, Boilini. (A disposizione: D’Apolito, Carrara, Zaccariello, Vago, Moukam, Hathaway, Gambazza). All.: Tabbiani

ARBITRO: Iannello di Messina (assistenti Ravaioli di Forlì e Pandolfo di Castelfranco Veneto)

RETI: 26’ Galazzi (V), 42’ Arrondini (F), 70’ rig. Mastrototaro (V)

NOTE: Ammoniti Cavalli, Facchini (F), Rossini M. (V). Espulso al 77’ Olivera (F) per gesto di protesta. Spettatori 550, recupero 2’ e 4’, corner 9-6.

Risultati quinta giornata di ritorno serie D girone D:

Breno-Alfonsine 2-0

Calvina-Progresso 5-0

Ciliverghe-Savignanese 3-2

Forlì-Mezzolara 0-0

Lentigione-Crema 2-1

Sammaurese-Correggese 2-2

Sasso Marconi Zola-Mantova 1-1

Franciacorta-Fanfulla 3-1

Vigor Carpaneto-Fiorenzuola 2-1

Classifica: Mantova 48, Fiorenzuola 44, Correggese 40, Fanfulla 36, Lentigione, Mezzolara 34, Calvina 32, Forlì, Breno, Progresso 29, Sasso Marconi Zola, Franciacorta 28, Vigor Carpaneto 23, Crema 22, Sammaurese 21, Alfonsine 18, Ciliverghe, Savignanese 17. (Ciliverghe e Crema una partita in meno)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.