Quantcast

Anche Fabio Paratici a fianco del nostro ospedale “Noi piacentini non molliamo e lottiamo”

Anche Fabio Paratici, capo dell’area sport della Juventus e borgonovese d’origine, si schiera a fianco dell’ospedale di Piacenza in questo momento di grande difficoltà e dolore per tutto il nostro territorio.

Lo ha fatto con una donazione, accompagnata da una lettera pubblicata sulla pagina Facebook dell’Ausl Piacenza. “Piacenza soffre – scrive Paratici -, tante persone stanno piangendo i loro cari, si straziano per non averli potuti salutare, e vivono nell’agitazione e nella paura. La nostra città è tra le più colpite da questo virus maledetto, ma noi piacentini non molliamo, ci stringiamo assieme e lottiamo. Sono innamorato della nostra terra, della nostra gente, delle nostre valli, delle nostre storie, dei nostri cibi e vini, e quando mi capita di incontrare qualche piacentino in giro per il mondo o di ascoltare qualcosa che riguarda Piacenza ho ogni volta una sensazione precisa, profonda, speciale: è solidarietà, è empatia, è consuetudine, è casa”.

“Ecco perché oggi mi sento di dirvi: resistiamo. Quando tutto questo sarà passato – perché passerà – ci sentiremo più forti e sono certo che riscopriremo la bellezza di un caffè con un amico, di una passeggiata (anche senza il cane), di un po’ di sport, persino di portare i nostri figli a scuola (e secondo me anche loro di andarci). Oggi però stiamo uniti e, ve lo chiedo per favore, dalla meravigliosa Val Trebbia ,agli stupendi paesi dell’alta valnure ,alla val d’arda sino alla mia amata Val Tidone: restate a casa!”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.