Quantcast

Caperchione (Asp) “Bene impegno di Regione su tamponi e DPI, ma servono nuove assunzioni”

Coronavirus e case di riposo, l’intervento di Eugenio Caperchione, amministratore unico di Asp Città di Piacenza, in risposta all’intervento dei sindacati di categoria.

Ringrazio Piacenza Sera, ed il sindacato, per aver richiamato l’attenzione sulle case di riposo, e sulla necessità di garantire con ogni mezzo la salute ed il benessere dei loro ospiti e dei lavoratori, anche e specialmente in questo momento di grave difficoltà per il nostro Paese e la nostra provincia.

All’ASP Città di Piacenza abbiamo chiaro che la nostra priorità è assistere e tutelare i nostri ospiti. Per questo, abbiamo lavorato da subito per rivedere l’organizzazione del lavoro, chiedendo flessibilità a tutti i dipendenti e concentrandoci sui servizi indispensabili. Sin dal primo giorno dell’emergenza abbiamo inoltre chiuso la struttura alle visite, per proteggere gli ospiti, anche anticipando quanto poi stabilito a livello regionale – e abbiamo attivato canali di comunicazione diretti e continuativi con le famiglie.

Sono emersi alcuni casi di positività, e altri ospiti presentano sintomi di malattia: a tutti stiamo assicurando assistenza e terapie, nel rispetto di tutte le norme stabilite dalle autorità sanitarie, utilizzando tutti i dispositivi di protezione necessari ed opportuni, e informando con precisione e tempestività i familiari. Per ognuna di queste persone siamo impegnati a lavorare al meglio, offrendo a tutti le cure necessarie.

Questo è possibile solo grazie allo sforzo e ai sacrifici di tutti gli operatori in servizio presso l’ASP. Ma certo serve tenere alta l’attenzione e continuare a proteggere anche gli operatori, sia assicurando la fornitura dei dispositivi di protezione sia monitorando la salute dei dipendenti. La Regione ha in effetti annunciato interventi su questi fronti. Occorre poi provvedere ad assunzioni di nuovo personale infermieristico e di assistenza, per sopperire alle assenze disposte per motivi cautelativi (come quarantena ed isolamento fiduciario) e non mettere in crisi i servizi.

Ringrazio ancora per l’attenzione dedicata alle case di riposo e al Vittorio Emanuele.

Eugenio Caperchione, Amministratore unico ASP Città di Piacenza

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.