Quantcast

Carenza personale sanitario, ipotesi accordo con l’Argentina per l’arrivo di medici e infermieri

L’emergenza coronavirus sta mettendo a dura propria il nostro sistema sanitario, con il nervo quantomai scoperto della carenza di personale medico e infermieristico.

Il tema è stato affrontato dal commissario all’emergenza della Regione Emilia Romagna, Sergio Venturi, nella parte finale della diretta quotidiana su Facebook. Il commissario, nel rispondere alle domande fatte pervenire dai giornalisti riguardo al fabbisogno di medici e infermieri, ha ricordato che, dall’inizio dell’emergenza, “abbiamo assunto dall’inizio quasi mille persone in più, abbiamo fornito a tutte le aziende sanitarie gli elenchi dei laureati in infermieristica delle ultime sessioni. E’ possibile assumerli a tempo determinato fino a 36 mesi, con una valutazione per soli titoli, poi quando riprenderanno i concorsi si potrà completare l’iter con assunzioni a tempo indeterminato”.

“Stiamo facendo un bando speciale per Parma e Piacenza, anche se evitiamo di rubarci personale con altre Regioni già in piena epidemia. Poi c’è un altra strada – dice Venturi -. La Regione Emilia Romagna ha un’ottima collaborazione con il governo federale della Repubblica argentina, dove il 40% è di origine italiana, di cui tanti di provenienza emiliano-romagnola. E’ un’ipotesi che era stata sondata fino a 6/7 mesi fa, quando si parlava di carenza di medici e infermieri, ma sono sicuro che l’assessore alla sanità Raffaele Donini approfondirà questa soluzione che io penso sia fattibile, anche grazie all’apertura del Governo nei confronti di chi si è laureato nei paesi esteri possa essere accettata e acquisita. Poi c’è un bel vantaggio è che parlano spesso italiano”.

In merito all’ipotesi che vengano previste nuove restrizioni per fronteggiare la diffusione del virus, Venturi dice che “sono allo studio misure ulteriori, che non prenderemo mai senza il consento degli enti locali e dei prefetti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.