Le Rubriche di PiacenzaSera.it - Cooperazione

Centro Marco Polo “Anche a distanza diamo continuità ai nostri servizi educativi”

Cosa sono i servizi dell’infanzia oggi? Come possiamo stare accanto ai nostri bambini e alle nostre famiglie quando tutte le nostre abitudini, i nostri tempi e i nostri spazi sono stati completamente stravolti da questa terribile pandemia?

Tutti i giorni anche le educatrici e gli educatori del Marco Polo, centro infanzia di Piacenza, gestito dalla Cooperativa Inacqua si svegliano con questi dubbi, queste domande. “All’inizio c’è stato disorientamento, abbiamo perso le fondamenta del nostro lavoro”, racconta la referente del Centro, Mariella Corti, “Poi ci siamo detti: e’ ora di reagire. Io ho due figli all’estero: una a New York e uno all’Aia e l’unico motivo di tranquillità per me e’ che posso vederli e sentirli quotidianamente grazie alla tecnologia. Così è dalla tecnologia che siamo ripartiti: dai social, dalle videochiamate e dalle mille app che permettono a noi insegnanti di ritrovarci, proseguire il nostro lavoro sul piano personale e parlare dei progetti educativi per la nostra scuola e per i nostri servizi”. Comunicazioni spontanee ed interattive tra operatori e famiglie che continuano a parlarsi pur con strumenti adatti al momento.

La quotidianità è quindi cambiata. I social sono diventati il principale strumento di conversazione, dove vengono caricate quotidianamente canzoni, letture di libri e ricette. Le routine rappresentano una costante importante nella vita dei bambini per il loro sviluppo ed è così che, per arginare la distanza fisica imposta dal contesto odierno, il nostro gruppo composto da persone, competenti, autentiche , sensibili e coraggiose , ha deciso di dare vita, in modo volontario, ad una “continuità educativa… a distanza” al fine di mostrare sempre vicinanza e affetto ai propri utenti sul piano personale, con umanità e autenticità.

LA PAGINA FB del Marco Polo Inacqua

E tutto cio’ pare essere apprezzato dalle famiglie. “Che nostalgia” / “Ce la faremo!”/ “Grazie”/ “Bellissimi ricordi”/ “Grazie del video, un abbraccio virtuale!” “Quanto ci mancano questi momenti, quanto mi manca quell’ora di relax e di sollievo alla schiena…ci mancate tanto…… “ Sono solo alcuni dei commenti estrapolati dalla pagina Facebook del Marco Polo e fanno capire che si sta proseguendo sulla giusta strada, che le relazioni rimangono anche se mancano gli abbracci, cosi’ importanti per noi italiani.

Per rispondere quindi alla domanda iniziale, il Centro Marco Polo, vuole ricordare a tutte le sue famiglie che i servizi dell’infanzia, sebbene “online” ci sono, gli insegnanti, gli operatori tutti, approfittando del momento di sosta, studiano, leggono, approfondiscono spontaneamente i temi della pedagogia piu’ attuale, riscoprono i tempi e la voglia del confronto e soprattutto pensano a voi quotidianamente. E infatti il loro slogan e’ proprio questo: “Noi ci siamo…anche se lontani”!!!

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.