Quantcast

Coronavirus, incertezze sull’allattamento al seno ma attenzione all’igiene

Più informazioni su

Lo scenario che si è venuto a creare a causa di questa infezione pandemica da Coronavirus si può davvero dire che abbia lasciato tutti esterrefatti, perché nemmeno le più pessimistiche previsioni fornivano una proiezione di una nuova emergenza sanitaria così repentina e severa. Si deve fare i conti con la realtà e i tempi tecnici per lo studio scientifico degli effetti e di tutte le possibili correlazioni, prima di poter giungere ad una soluzione ed allo sviluppo di un trattamento.

Dal momento che tutta la comunità scientifica internazionale è concorde sul fatto che si tratti di un virus fino ad ora sconosciuto gli interrogativi sono e saranno ancora molti per lungo tempo, tanto per i ricercatori che stanno alacremente lavorando in ogni continente alla realizzazione di un vaccino quanto per la gente comune che vuole difendersi al meglio dall’infezione. Le incertezze che richiedono approfondimenti rigorose sono molte, fra cui quelle che riguardano i bambini molto piccoli e quelli in fase di allattamento.

Per le neomamme e coloro che stanno per partorire è normale chiedersi quali siano le probabilità di un eventuale trasmissione del virus al bambino, anche per il tramite del proprio latte, così come domandarsi quali siano le precauzioni igieniche da adottare.

Innanzitutto rispettare le raccomandazioni di base di uscire solo se strettamente necessario e ridurre al minimo la vita sociale, se proprio è necessario recarsi in luoghi affollati come il supermercato è altamente consigliabile di impiegare la mascherina e di lavarsi le mani. La mascherina va messa ed è usa e getta, quindi la mascherina si mette, si usa, si toglie e si getta; si toglie senza toccarla e poi ci si lava le mani prima di fare altre cose. La stessa OMS, così come l’UNICEF, raccomanda alle madri di rispettare tutte le misure igieniche, tra cui il lavaggio delle mani e l’uso della mascherina quando si trova nelle vicinanze del bambino o della bambina.

Questo virus ha una sopravvivenza sulle superfici molto più lunghe del virus dell’influenza a cui siamo abituati ogni anno, quindi fino a 72 ore (ovvero 3 giorni interi), quindi la massima attenzione all’igiene delle mani fa parte di quei comportamenti imprescindibili che influiscono sulla sicurezza sanitaria del neonato. Attenzione anche al corretto lavaggio delle mani, usando i giusti prodotti igienizzanti. 

Rispetto all’avvio e al proseguimento dell’allattamento, diverse Agenzie e gruppi internazionali di ricerca sono orientati nella stessa direzione delle raccomandazioni già rilasciate. Per ora non è stato trovato il Coronavirus nel latte materno di donne contagiate e l’Organizzazione Mondiale della Sanità non raccomanda la separazione madre-bambino, per cui la madre può continuare ad allattare “considerati i benefici dell’allattamento e il ruolo insignificante del latte materno nella trasmissione di altri virus respiratori”. Pertanto non risulta pericoloso l’allattamento al seno, con un occhio in più all’igiene di tutti gli accessori necessari, in fase di acquisto di un cuscino per allattamento si scelga modelli sfoderabili e lavabili con facilità, senza dover rinunciare alla comodità ergonomica per mamma e bambino e si faccia attenzione a dove si appoggia il ciuccio.

Insomma, c’è ancora molto da indagare ma attenendosi ad un comportamento diligente nel rispetto delle indicazioni ufficiali delle Autorità e mantenere il morale alto per dare conforto anche ai più piccoli, come ha intelligentemente voluto fare l’iniziativa “Andrà tutto bene”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.