“Devo andare a medicare un mio amico, morso da uno squalo”. Denunciato dalla polizia

Più informazioni su

“Devo andare a medicare un mio amico, morso da uno squalo”.

E’ questa l’incredibile motivazione che un cittadino romagnolo di 36 anni, residente a Piacenza, ha fornito alla polizia che lo aveva fermato nel corso dei controlli per il rispetto delle normative per arginare la diffusione del Covid-19. Ovviamente gli agenti non hanno creduto all’uomo, il quale non è né medico né infermiere ed è stato pertanto denunciato.

Denunciato anche il titolare del ristorante già sanzionato, nei giorni scorsi, per aver organizzato una festa nel proprio locale. L’uomo è stato fermato dagli agenti mentre era in giro in città, e si è giustificato dicendo di dover andare al ristorante per eseguire alcuni lavori. Ma è ugualmente scattata la seconda sanzione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.