Furti in cinque province, sette persone in manette: colpirono anche nel piacentino

Più informazioni su

Aveva colpito anche nel piacentino la banda ritenuta responsabile di una decina di furti, messi a segno nell’ultimo anno in diverse province, e di una rapina ai danni di una donna anziana, aggredita nella sua abitazione di Parma.

Sette gli uomini, di età compresa tra i 53 e i 29 anni tutti di etnia sinti, arrestati al termine di una lunga indagine condotta dalla squadra mobile della polizia di Parma. Una cinquantina gli agenti delle questure di Reggio Emilia e Parma che hanno dato esecuzione alle ordinanze di custodia in carcere. I sette sono accusati, a vario titolo, di furti aggravati commessi nelle province di Parma, Reggio Emilia, Bologna, Piacenza e Mantova; cinque di loro devono rispondere anche della rapina messa a segno a Parma. Nella nostra provincia sono ritenuti responsabili del furto di una borsetta da una vettura a Castelvetro, nel giugno 2019.

Le vittime dei furti, spiegano gli inquirenti, erano tutte diverse, dall’espositore proveniente da una fiera, alla titolare di unesercizio commerciale dopo la chiusura della propria attività, al cassiere di una fiera di paese, al proprietario di una macchina che aveva lasciato il proprio zaino incustodito nelveicolo; simili invece le modalità dei furti: la banda, che si spostava a bordo di più vetture, una volta individuata la propria vittima ne seguiva gli spostamenti per agire nel momento più opportuno prima di dileguarsi. Il bottino complessivamente sottratto ammonterebbe ad oltre 300mila euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.