Il lutto che unisce, per i musulmani piacentini uno spazio al cimitero urbano

“Dopo la perdita del fratello Iyad, il Sindaco di Piacenza, Patrizia Barbieri, ha chiamato i responsabili della Comunità Islamica per esprimere la sua vicinanza e l’immediata disponibilità a rispondere all’appello di apertura di un’area dedicata ai defunti musulmani all’interno del Cimitero Comunale. Poche ore dopo, i responsabili erano sul luogo assieme agli addetti del cimitero per definire i dettagli tecnici dell’area che potrà ospitare circa 30 posti”.

E’ l’annuncio pubblicato sulla pagina Facebook della Comunità Islamica di Piacenza. L’epidemia sta seminando gravi lutti anche tra i piacentini di religione musulmana e per questo all’amministrazione comunale è stata avanzata la richiesta di poter fruire all’interno del cimitero urbano di uno spazio dedicato alla sepoltura dei defunti di fede islamica. Sempre su Facebook il triste annuncio della scomparsa di Ilyad Aldaqre, giovane di soli 32 anni di origine siriana che lascia la moglie e un figlio piccolo.

Nel video sotto il direttore della Comunità Yassine Baradai mostra il sopralluogo avvenuto per individuare l’area destinata alla sepoltura dei musulmani e adeguarla ai canoni della religione di Allah, come il posizionamento delle salme in direzione di La Mecca.

Questo il messaggio di ringraziamento della comunità: “La Comunità Islamica di Piacenza ringrazia di cuore il Sindaco, il Prefetto, la Questura, l’Amministrazione, i Consiglieri e tutta la Città di Piacenza che si è mostrata attenta alla preoccupazione della nostra Comunità. Un ringraziamento anche all’importante intervento dell’UCOII – Unione delle Comunità Islamiche d’Italia. Purtroppo nel pomeriggio abbiamo avuto la triste segnalazione del decesso di una nostra sorella di Cadeo, la sorella Fatima Larhzafi. Le condoglianze alla sua famiglia, alla Comunità e alla Città di Piacenza. Preghiamo Iddio che l’accolga nei suoi più alti livelli del Paradiso e che le usi Misericordia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.