Il Piace e la Curva Nord chiamano a raccolta i cuori biancorossi per la Rete del Dono

Dopo la donazione effettuata nei giorni scorsi dalla società a favore dell’ospedale di Piacenza e del reparto di Pneumologia di Castelsangiovanni, grazie al contributo dei Presidenti Stefano e Marco Gatti, del Vicepresidente Roberto Pighi e del consigliere d’amministrazione Marco Polenghi, il Piacenza Calcio scende di nuovo in campo per sostenere il proprio territorio tramite una raccolta fondi a favore dell’Ospedale di Piacenza. Al fianco della società anche la Curva Nord.

“Ci sono tanti Cuori Biancossi – scrive la società -. Sono quelli dei piacentini che in un momento tragico come questo, aprono il proprio cuore e la propria generosità a sostegno dei tanti medici e operatori sanitari (i nostri ”eroi”) che in questi giorni necessitano di supporti tecnici/materiali oltre che di tanto sostegno morale per combattere per noi contro questo virus. Si respira sofferenza, si respira dolore tra i corridoi dell’ospedale, ma si respira anche speranza e voglia di farcela. Quella speranza è quella voglia che tutti noi siamo tenuti a supportare”.

“Non si ferma il nostro impegno preso – recita la nota della Curva Nord “Marco Reboli” – con la comunità biancorossa e piacentina; infatti tutti i gruppi organizzati della Curva Nord hanno deciso, in collaborazione con il Piacenza Calcio, di organizzare una raccolta fondi per l’ospedale di Piacenza. Chiediamo quindi a tutto il popolo biancorosso di prendere parte alla battaglia contro il Covid-19, donando agli eroi degli ospedali i fondi necessari per continuare a lavorare per tutti noi. UNO SFORZO DI TUTTI…E PIACENZA SPLENDERÀ!”.

Per donare: ogni tifoso può accedere al sito http://www.retedeldono.it e cercare il progetto/iniziativa intitolato “Cuori Biancorossi” ed effettuare la propria donazione entro il 30 Aprile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.