L’ospedale di Fiorenzuola chiama, Carpaneto risponde. Donati guanti, mascherine, tute foto

L’ospedale di Fiorenzuola chiama, Carpaneto risponde.

Nei giorni scorsi il sindaco di Fiorenzuola Romeo Gandolfi aveva lanciato un appello, chiedendo aiuto per reperire guanti, mascherine ed altri dispositivi di protezione per il personale sanitario. Pronta è arrivata la risposta del Comune di Carpaneto che, grazie a cittadini e aziende, coordinate dalla Protezione Civile Locale, è riuscito a raccogliere circa 320 tute, 900 paia di guanti, numerose mascherine, asciugamani, calzari, come fa sapere il sindaco Andrea Arfani.

Ecco chi ha dato il proprio contributo: Logistica San Giorgio S.r.l.; famiglia Francesco Diotti; Paola Gandolfi e famiglia; Enrica Carini e Carini Cos.Mec. s.r.l.; Elisabetta Pinna e Davide Berzeri; Estetica Letizia; Giusy Confalonieri e Zanetti Marmi; Eugenio Corvi; Trattoria Paganuzzi; Pel.Co. s.n.c. di Gianfranco Calderoni; Martina Guarnieri; Tecnostrutture S.r.l. di Antonio Bertuzzi; Il Mattarello di Elena Antonelli. Una fornitura assortita di materiale è stata fatta recapitare direttamente all’ospedale da Camillo, Cleto e Severino Gallini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.