Quel podio “piacentino” che ha fatto il giro del mondo insieme alla preghiera del Papa

Più informazioni su

Venerdì 27 marzo Papa Francesco ha pregato sul sagrato della Basilica di San Pietro, con la piazza vuota, per chiedere al Signore di ascoltare l’invocazione di uomini e donne in un momento molto difficile.

La preghiera del Pontefice è stata trasmessa in televisione in tutto il mondo. Durante la preghiera sul sagrato della Basilica di San Pietro il Santo Padre è rimasto sotto una struttura mobile di colore bianco. Questa struttura (detta anche podio) è stata realizzata nel 2005 su progetto dell’architetto piacentino Paolo Resmini. Il podio è un struttura dal design leggero, caratterizzato da una pedana su ruote, sopra alla quale due montanti sorreggono un tetto piano.

Quest’anno ricorrono i dieci anni dalla scomparsa di Paolo Resmini, architetto e designer, che ha progettato architetture, mobili, oggetti di design, per importanti committenti e pubblicati su tante riviste. Fra le opere realizzate da Resmini per il Governatorato della Città del Vaticano, oltre al podio del Papa, ricordiamo l’Auditorium dei Musei Vaticani e gli Alloggi delle Guardie Svizzere. In un momento come questo parlare d’arte e di architettura può essere un piccolo aiuto per cercare di superare le difficoltà.

podio papa Resmini

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.