“Stiamo andando a giocare alla Play a casa di un amico”, due giovani sanzionati

“Stiamo andando a casa di un amico, per giocare alla Playstation. Non sapevamo fosse vietato”.

Questa la giustificazione fornita da due ragazzi, un marocchino 20enne e un ucraino di 10 anni, fermati poco prima delle 22 del 24 marzo mentre stavano entrando in un androne in via Vescovado a Piacenza, senza tra l’altro rispettare la distanza di sicurezza. I due, residenti a Lodi ma domiciliati a Piacenza, sono stati sorpresi da una pattuglia della polizia, durante i controlli serrati attivati, 24 ore su 24, per contrastare le violazioni al decreto Covid.

Al termine degli accertamenti la coppia è stata così sanzionata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.