9 smartphone nascosti in una scatola di scarpe: magazziniere in manette per tentato furto

Ha tentato di rubare nove smartphone, per un valore di 7mila euro, dopo averli nascosti in una scatola da scarpe.

E’ l’accusa nei confronti di un 23enne, arrestato giovedì dai carabinieri di Castel San Giovanni (Piacenza). Il giovane, magazziniere nello stabilimento Amazon di Castello, è stato sorpreso dagli addetti alla sicurezza mentre si impossessava dei telefonini durante il turno di lavoro. Secondo quanto ricostruito, mentre si trovava all’interno dell’area di stoccaggio della merce, avrebbe aperto le confezioni originali dei cellulari per poi legarli fra loro e nasconderli all’interno di una scatola di scarpe per bambini; al termine degli accertamenti, il ragazzzo è stato condotto agli arresti domiciliari presso il proprio domicilio a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

Sempre i militari della stazione di Castello, nei giorni scorsi, hanno denunciato in stato di libertà due giovani di 21 e 23 anni per furto con strappo in concorso. Tutto è iniziato la sera dello scorso 15 aprile, quando una ragazza di 21 anni, mentre si accingeva ad acquistare delle sigarette da un distributore automatico di via Manfredi a Piacenza, era stata derubata della propria borsetta con all’interno documenti, telefono cellulare e circa 800 euro.

Sulla base delle indicazioni fornite dalla giovane, i carabinieri hanno avviato le indagini che hanno portato al 21enne e al 23enne, a carico dei quali – fa sapere l’Arma – sono stati acquisiti “incontrovertibili elementi di responsabilità”. La coppia è stata quindi denunciata alla Procura della Repubblica di Piacenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.