Quantcast

“All’Emporio Solidale le riserve cominciano a scarseggiare, servono viveri e prodotti per la casa”

L’attività dell’Emporio Solidale non si arresta. I volontari in prima linea nella cittadella della solidarietà di via Primo Maggio a Piacenza stanno infatti preparando nuove borse di generi alimentari di prima necessità e prodotti per l’igiene e per la casa destinati a persone e famiglie bisognose che hanno diritto alla spesa gratuita come “sollievo” alla gravosa situazione economica che stanno attraversando.

“Si tratta del secondo giro di distribuzione – spiegano i responsabili -: come avvenuto per la prima tornata, anche stavolta una per una le persone saranno contattate da un’operatrice dell’associazione “Emporio Solidale Piacenza” per concordare giorno e ora in cui recarsi a ritirare le borse di viveri (per le persone positive al Covid o con sintomi associabili, e che quindi non potranno recarsi in via Primo Maggio 62, è prevista la consegna a domicilio potendo contare sulla collaborazione di volontari della Croce Rossa Italiana e della Protezione Civile in affiancamento alla squadra già esistente)”.

“Il bisogno di pasta, riso, farina, sughi, pelati, legumi, olio, latte, biscotti, alimenti per bambini, e quant’altro oltre a detergenti e carta igienica, è tanto – sottolinea la presidente Laura Bocciarelli all’opera in questi giorni insieme ai volontari in prima linea – e le riserve di magazzino cominciano a scarseggiare. Fortunatamente stiamo ricevendo diverse donazioni da privati cittadini, aiuti sono arrivati anche dalla Formec-Biffi e dal deputato Davide Zanichelli del Movimento 5 stelle”.

“L’Emporio – ricorda -, come già riferito, funge inoltre da centro di stoccaggio per “La solidarietà va spesa”, la colletta alimentare attivata dal Comune di Piacenza (con l’adesione dei supermercati Galassia, MD di via Emilia Pavese e dei quattro punti vendita Conad di via XX Settembre, via Deledda alla Besurica, via Modonesi a San Lazzaro e via Atleti Azzurri d’Italia), a sostegno delle famiglie in condizioni di disagio economico, maggiormente colpite dall’emergenza Covid-19″.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.