“Attività aperte nonostante i divieti, controlli delle forze dell’ordine”

Attività che, pur rientrando nella casistica di quelle sospese per l’emergenza coronavirus, continuano ad operare. Se ne è parlato nel corso della riunione, in videoconferenza, del Centro coordinamento soccorsi presieduta dal Prefetto di Piacenza Maurizio Falco.

Vi sono esercizi commerciali – è emerso nel corso dell’incontro – che, pur non rientrando tra quelli ai quali è consentito tenere aperto sulla base dell’ultimo decreto del Presidente del Consiglio del 10 aprile, continuano ad operare illegittimamente. “La possibilità di continuare a porre in essere la propria attività o produzione, previa comunicazione alla Prefettura e sino alla sospensione, infatti, è disciplinata espressamente dall’articolo 2 del Decreto – ricorda la Prefettura -. In particolare, riguarda esclusivamente, in via esemplificativa, le attività che sono funzionali ad assicurare la continuità delle filiere aziendali dele attività non sospese, la filiera della attività dell’aerospazio, della difesa e delle altre attività di rilevenza strategica per l’economia nazionale, ovvero i servizi di pubblica utilità o i servizi essenziali o, ancora, le attività a ciclo continuo”.

“Le attività che, pur rientrando chiaramente nella casistica di quelle sospese e tuttavia erroneamente convinte di poter operare sulla base della sola comunicazione, – viene quindi annunciato – saranno oggetto di controllo da parte delle forze di polizia statali e locali che provvederanno all’applicazione delle sanzioni pecuniarie ed accessorie previste dall’articolo 4 del d.l. 19/2020 poichè non sussistono ab origine i requisiti per l’inoltro della comunicazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.