Buoni spesa, a Gragnano le richieste potranno essere presentate da lunedì 5 aprile

Sono stati definiti i criteri per la concessione dei buoni spesa a favore delle cittadini e delle famiglie in difficoltà di Gragnano Trebbiense (Piacenza) così come previsto dall’ordinanza della Protezione Civile.

Gli interessati potranno far pervenire la loro richiesta all’amministrazione comunale , precisamente al servizio sociale da lunedì 5 aprile. Dovrà essere compilata una autocertificazione che potrà essere scaricata dal sito del comune oppure potrà essere ritirato il modello disponibile nell’atrio del Comune. Nel contempo i commercianti locali interessati potranno rispondere al bando predisposto dall’amministrazione comunale. L’elenco degli esercizi commerciali, siti nel territorio comunale e convenzionati, sarà pubblicato sul sito del Comune.

La somma massima a disposizione per ciascun nucleo familiare a seconda delle particolari condizioni dello stesso sarà di €500, suddivisi in buoni – spesa di importo inferiore e spendibili presso i negozi di generi alimentari che avranno aderito. Gli interessati potranno comunque telefonare ai Servizi Sociali del Comune per ogni chiarimento al numero 0523 788760. La somma messa a disposizione dal Governo per i cittadini del comune di Gragnano è di oltre 24.000 euro. Tale somma può essere aumentata grazie a donazioni private. A questo proposito l’amministrazione comunale ha reso pubblico un avviso per segnalare la possibilità, da parte di tutti coloro che intendessero farlo, di effettuare donazioni in denaro sul conto corrente intestato al comune oppure donazioni di prodotti alimentari o per la casa .Questi ultimi potranno essere consegnati presso la sede del Municipio.

In effetti donazioni sia in denaro che merce sono già avvenute. “Ringraziamo i dipendenti della servizio sociale che sono stati particolarmente impegnati in questi giorni per la redazione di tutta la documentazione necessaria all’avvio della procedura – ha detto il sindaco, Patrizia Calza -. Ma un doveroso ringraziamento va anche a tutti privati che già prima dell’avvio della procedura si sono attivati e hanno già provveduto a importanti donazioni.”

Solidarietà

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.