Cure palliative ai tempi del coronavirus: il “caso” Piacenza sul British Medical Journal

Cure palliative ai tempi del coronavirus: il “caso” Piacenza finisce sul British Medical Journal.

Nell’articolo firmato dall’équipe del reparto di cure palliative dell’ospedale di Piacenza, guidato da Raffaella Bertè, si racconta lo sforzo organizzativo per riconvertire nel nosocomio cittadino i posti letto a favore dei malati covid19. Nel reparto, creato apposta per quella che viene definita un'”ultra-emergenza”, sono presenti 12 letti distribuiti in 5 stanze. Qui un team composto da medici, chirurghi, infermieri e psicologi si occupa di accompagnare verso il “fine vita” i pazienti terminali affetti da coronavirus (compresi i casi sospetti).

“La Direzione aziendale ha preso la difficile e forse controversa decisione di dedicare un reparto dell’emergenza esclusivamente alle cure palliative – si legge nell’articolo -. Alla nostra equipe è stato chiesto di fornire assistenza ai pazienti e alle loro famiglie. I trattamenti di fine vita hanno lo scopo di prevenire e trattare il dolore, ma affrontano anche questioni psicologiche, sociali e spirituali legate a questo momento”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.