Eroi dei tempi moderni, l’omaggio dei vigili del fuoco ai sanitari “Grazie a voi la luce in fondo al tunnel” foto

Più informazioni su

Siamo abituati a vederli in prima linea, senza tirarsi mai indietro di fronte al pericolo e senza chiedere nulla.

L'omaggio dei vigili del fuoco agli operatori sanitari

Eroi dei nostri tempi, i vigili del fuoco hanno voluto omaggiare altri eroi che dietro visiere e mascherine combattono da settimane un nemico invisibile a causa del quale stiamo pagando un prezzo altissimo. E così, nella mattinata di venerdì, i pompieri piacentini della caserma di strada Valnure e i colleghi dei distaccamenti di Fiorenzuola, Castelsangiovanni e Bobbio, si sono recati all’esterno delle strutture ospedaliere del territorio per incontrare e ringraziare il personale sanitario impegnato nella battaglia contro il coronavirus, consegnando un quadro che raffigura vigili del fuoco e sanitari mentre insieme issano la bandiera italiana.

“Questo 2020 – il messaggio sotto l’immagine – entrerà nella storia e verrà ricordato come l’anno buio della pandemia Covid-19, mentre tutti voi medici, infermieri, volontari, operatori socio sanitari, barellieri, e tutte le persone che garantiscono il funzionamento del sistema sanitario piacentino sarete ricordati come la luce in fondo a questo tunnel, ma soprattutto avrete sempre un posticino in fondo al nostro cuore, perché grazie al vostro coraggio, alla vostra dedizione e alla caparbietà che vi contraddistingue, noi tutti potremo guardare il futuro con occhi diversi. Un immenso abbraccio, con profonda stima e riconoscenza”.

L'omaggio dei vigili del fuoco agli operatori sanitari

A Bobbio anche il personale della Croce Rossa con uno striscione di ringramento, e la Polizia Locale che ha donato ai sanitari una pergamena, stampata gratuitamente dal settimanale di Bobbio “La Trebbia”: “L’eroe nell’era moderna – il testo – è colui che, di propria iniziativa e libero da qualsiasi vincolo, compie uno straordinario e generoso atto di coraggio, che comporti e possa comportare il consapevole sacrificio di se stesso, allo scopo di proteggere il bene altrui e comune. L’eroe non è null’altro che un normale essere umano che fa la migliore delle cose nella peggiore delle circostanza. Grazie a tutti voi, eroi dell’era moderna!”.

Il suono delle sirene dei mezzi e un applauso ha suggellato un momento di grande emozione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.