Formazione professionale, Efal pronto ad attivare diversi corsi online

Riceviamo e pubblichiamo la riflessione di Umberto Morelli, presidente Mcl Piacenza, sul tema della formazione professionale ai tempi del coronavirus. 

“La situazione che stiamo vivendo ha costretto molte attività a rallentare o, addirittura, fermare la propria produzione: per molte realtà i ritmi di lavoro si sono rallentati o si fanno turni e, in molti casi, le persone sono a casa in attesa che il lavoro possa ricominciare normalmente. La pandemia chiamata covid-19 ha imposto una riorganizzazione non solo del lavoro, ma anche della formazione professionale; e gli enti di formazione, a seguito del decreto Cura Italia, si stanno attrezzando per poter continuare ad erogare i corsi formativi e professionalizzati per i loro discenti. Proprio in queste ore sono oggetto di discussione alla Camera alcuni emendamenti, presentati rispetto alla legge Cura Italia, che dovranno far chiarezza sulle procedure da attuare per riprendere l’attività di formazione professionale.

A questa rivoluzione formativa non si è sottratto il nostro ente di Formazione Professionale. L’Efal, difatti, segue attentamente l’evolversi della vicenda e si sta adoperando attraverso le proprie ramificazioni sul territorio nazionale, e anche tramite i propri soci, per offrire percorsi formativi in modalità e-learnig/fad “a distanza”, una soluzione ottimale per sfruttare bene le proprie giornate in quarantena e quegli spiragli di tempo che nella vita normale spesso mancano. L’offerta formativa certificata e abilitante che Efal propone permette di scegliere tra una grande varietà di corsi direttamente da casa. Certificazioni linguistiche, corsi sulla sicurezza per diverse figure professionali, soprattutto in settori come quello agricolo dove lo smart working non è possibile attivarlo e dove le indicazioni sul distanziamento sociale e il buon uso dei dispositivi per evitare il contagio sono fondamentali per far ripartire questo settore produttivo, e tanti altri corsi per lavoratori.

Un modo efficace per accrescere le conoscenze e tornare alla normalità con competenze a titoli maggiori, al fine di uscire dalla quarantena con la prospettiva di nuove opportunità lavorative. Se fino a ieri sembrava che in ambito formativo la rivoluzione digitale consistesse solo nel dotare le aule di nuove tecnologie, oggi si assiste ad una evoluzione diversa: si può fare un’ottima formazione attraverso al rete ed è anche possibile “smaterializzare” incontri, seminari, eventi formativi portandoli nelle case e nei luoghi di lavoro: in ogni luogo sia ritenuto idoneo  potervi partecipare in modo interattivo. Stiamo parlando del webinar, un termine nato dalla fusione dei termini web e seminar e utilizzato per identificare sessioni informative e formative a cui possibile prender parte attraverso una connessione informatica mantenendo, come tra le pareti di un aula, la possibilità di integrare con i docenti e con gli altri partecipanti all’evento in diretta .

Efal assieme ai suoi soci e alle sue entità territoriali potrà – grazie a questo sistema – garantire la formazione e gli aggiornamenti obbligatori, perchè il futuro economico del nostro Paese passa da qui”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.