Quantcast

Il messaggio del Ministro a Piacenza: “La mia città esempio di forza e compostezza”

“Sono sempre vicina alla mia Piacenza che sul piano nazionale porto come esempio di forza, di capacità, di compostezza e di rigore. Quando questo sarà solo un brutto ricordo vorrei che tutti fossimo orgogliosi di come abbiamo reagito al dramma che ci ha colpito”.

Il saluto di Paola De Micheli alla sua città arriva dalla scrivania del suo studio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a Roma, con un messaggio video postato dalla pagina Facebook del Partito Democratico di Piacenza. Il Ministro tocca diversi argomenti, le azioni messe in campo per il nostro territorio durante la fase più acuta dell’emergenza coronavirus, ma guarda anche al dopo, alla ripartenza che ci sarà. “Mi mancate tantissimo, sono stati giorni molto impegnativi – esordisce Paola De Micheli – e continueranno ad esserlo per le decisioni che ciascuno di noi ha dovuto prendere nella sua vita. So che cosa state passando e che cosa insieme a voi ho passato anche io. Nonostante le cose ora vadano meglio, l’emergenza sanitaria non è ancora finita”.

“Ho tenuto legata la mia attività a Piacenza – ricorda – soprattutto nei giorni peggiori e più difficili, lavorando da qui per la mia città. Sostenendo l’arrivo dell’ospedale militare che è stato utile ad alleviare le attività nelle nostre strutture ospedaliere, per supportare i sanitari dell’azienda Usl, per fare in modo che arrivassero medici e infermieri in più a Piacenza dalla call nazionale, e per procurarci posti in più per la terapia intensiva. Per riuscire ad essere utile a coloro che si spendevano giorno e notte per salvare vite umane. Le misure che ha preso il governo sono uniche e straordinarie, prime nella storia dell’Europa e delle democrazie occidentali, abbiamo deciso del destino di tanti italiani a cui abbiamo chiesto di stare in casa”.

“Così come lo sono state le scelte di natura economica: nel primo Decreto abbiamo inserito misure speciali per la nostra città e non escludo che questo possa continuare; avete visto anche l’ultimo Decreto sulla liquidità alle imprese, fondamentale perchè risponde alle esigenze delle aziende che hanno dovuto chiudere ma sostenere comunque i costi fissi; avete visto la sospensione delle imposte e il rinvio, e la cassa integrazione che l’Emilia Romagna ha utilizzato per prima”.

Sul tema della riapertura, il Ministro ha annunciato che verranno prese decisioni entro sabato: “Questo tema deve essere legato alle situazioni di sicurezza delle imprese: ricordiamoci che il diritto alla salute viene prima di tutto ma che il lavoro è la cosa più importante che abbiamo dopo la salute. Quindi il tentativo è quello di trovare un equilibrio tra la sicurezza nei luoghi di lavoro e la possibilità di ripartite nelle aziende: sarà una grande sfida nazionale e non solo a livello locale”. Altre misure economiche importanti saranno prese dopo Pasqua sulla scorta delle azioni europee “per iniettare un po’ di risorse in quelle filiere produttive e nei territori più colpiti”.

“Vi ringrazio per tutti i messaggi che mi avete mandato – dice Paola De Micheli – e per i consigli che mi date, alcune volte li ho seguiti con grande attenzione, qualche altra volta mi avete sgridato se ai vostri occhi ho commesso degli errori. Sarà sicuramente così, ma tutto quello che ho fatto l’ho fatto ispirandomi ai valori della Costituzione e alla centralità delle persone”. “Vi faccio gli auguri per una Pasqua che vi chiedo di trascorrere in casa. Sono sempre vicina alla mia Piacenza – conclude – che sul piano nazionale porto come esempio di forza, di capacità, di compostezza e di rigore quando questo sarà solo un brutto ricordo vorrei che tutti fossimo orgogliosi di come abbiamo reagito al dramma che ci ha colpito”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.