Il sindaco Bricconi “Ancora persone in giro senza motivazione, serve responsabilità”

Più informazioni su

“Anche oggi persone vaganti, senza valido motivo! E questo non deve succedere!”.

E’ il richiamo del sindaco di Cadeo (Piacenza) Marco Bricconi, che fa appello alla responsabilità dei cittadini: “Le restrizioni ci pesano – afferma -, la situazione economica ci preoccupa, ma per non vanificare i risultati ottenuti non è ancora tempo di maggiore libertà. A parola di esperti, Piacenza e provincia è ancora tra le aree del Paese più colpite dai contagi per numero di abitanti. Questo dato ci deve interessare – ma non far cadere nel panico – e far comprendere che le misure di restrizione sono essenziali per uscire da questa emergenza. Impegniamoci per riprenderci le nostre libertà!”.

“Le sanzioni a chi trasgredisce le misure disposte dal Decreto – prosegue il primo cittadino – sono attive anche sul nostro territorio. Ma non deve essere la paura di essere sanzionati a fermarci, ma il desiderio di tutelare la salute pubblica. Non chiedo nessuna caccia all’untore, nessuna attività di spionaggio per stanare i trasgressori chiedo solo il rispetto delle misure di restrizione e un grande senso di responsabilità. E’ peraltro evidente che situazioni non conformi al dettato normativo vadano segnalate alle Forze dell’Ordine”.

BONUS SPESA – Anche a Cadeo è aperto il bando per la concessione di buoni spesa una tantum per sostenere i nuclei familiari più esposti agli effetti economici dell’epidemia Covid-19: saranno utilizzabili per generi alimentari e prodotti di prima necessità presso esercizi commerciali individuati sul territorio. Per scaricare il modulo di richiesta (per chi ha i requisiti per richiederlo occorre compilarne solo uno per nucleo familiare) è possibile collegarsi al link: http://www.comune.cadeo.pc.it/?p=1&LV1=1&LV2=152&LV3=701&LV4=0&LV5=0.

“Diversi moduli di richiesta – fa sapere Bricconi – sono già pervenuti al Comune e al più presto prenderà il via l’erogazione realizzata in più tranche. I beneficiari saranno contattati direttamente dall’Ufficio dei Servizi Sociali. L’entità dei buoni verrà commisurata al numero dei componenti il nucleo famigliare e allo stato di conclamata necessità, fino ad esaurimento delle risorse, nel seguente modo: 1 componente fino a 100 euro; 2 componenti fino a 150,00 euro; 3-4 componenti fino a 250 euro; 5 o più componenti fino a 300 euro. A discrezione dell’istruttoria e delle valutazioni del Servizio Sociale Comunale, l’entità del buono potrà subire variazioni in difetto o in eccesso”.

UN CONTO CORRENTE SOLIDALE – Il primo cittafino lancia poi un appello alla solidarietà dei cittadini “Solamente nella giornata odierna (6 aprile, ndr) sono pervenute decine e decine di richieste di sostegno economico, la cifra erogata dallo Stato, poco più di 32mila euro, non sarà sufficiente. Anche se alcuni di noi stanno versando somme, ricordo che serve l’aiuto di tutti coloro che possono contare su uno stipendio e su un’attività lavorativa.  E’ attivo un conto corrente – dedicato esclusivamente a questa emergenza – intestato al Comune di Cadeo – dove è possibile fare donazioni che saranno convertite interamente in buoni spesa alimentare, assegnati dal Comune alle nostre famiglie in condizioni di accertato disagio economicco a causa ed in conseguenza dell’emergenza Covid-19, (la valutazione è affidata ai Servizi Sociali del Comune. L’importo donato è detraibile fiscalmente”.

E’ possibile effettuare bonifici sul c/c, acceso presso BANCA DI PIACENZA che ha il seguente codice IBAN: IT48 Y051 5665 210C C028 0018 213. “Il primo versamento di solidarietà – fa sapere il Comune è stato effettuato dalla Banca di Piacenza stessa, in segno di plauso all’iniziativa realizzata dalla nostra Amministrazione. L’Istituto Bancario, per agevolare le donazioni, ha disposto la gratuità presso i propri sportelli dei bonifici a favore di questo conto corrente”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.