Le crepe di Zerba, i segni del terremoto nelle foto dei muri. Danni alle chiese

Più informazioni su

“Qualche crepa in più nei muri ma resistiamo”. È la didascalia di una foto postata sulla pagina Facebook da Claudia Borrè, vicesindaco di Zerba, dove le scosse di terremoto di giovedì hanno lasciato il segno soprattutti sui muri degli edifici.

L’immagine riproduce come in un quadro le crepe in quattro muri di altrettante case del paese. “Avevo un po’ di ‘crepe nel cuore e non mi uscivano le parole giuste – commenta Claudia Borrè – se non resistere! Volevo condivide le mie crepe con gli amici”. Diversi i controlli effettuati dai vigili del fuoco nelle località montane interessate dal sisma: diversi gli edifici che hanno riportato lesioni, in corso gli approfondimenti per comprendere la portata dei danni. Sul territorio comunale di Zerba sono state chiuse la chiesa e canonica del capoluogo e la chiesa di Cerreto con un’ordinanza.

Sono in corso ulteriori controlli alla chiesa di Vesimo, mentre la situazione degli edifici privati è più confortante. Si sono verificati piccoli distaccamenti e crepe in edifici già danneggiati, ma nessun crollo.

crepe a Zerba

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.