Mamma riabbraccia la sua bimba nata prematura al centro di quarantena a San Polo

In giornate ancora scandite dai numeri di decessi e nuovi contagi, fa capolino una bella notizia, condivisa dal sindaco di Podenzano Alessandro Piva,

” Vi ricordate la bimba prematura di cui vi ho parlato qualche settima fa? Quella bimba ricoverata alla Divisione Prematuri dell’ospedale di Parma, che aveva bisogno del latte materno e che la madre non poteva allattare perché era in quarantena per Coronavirus a Piacenza? Oggi dopo 21 giorni ha riabbracciato la sua mamma, un momento emozionante e commovente. La piccola l’ha riconosciuta immediatamente” – scrive il sindaco sulla sua pagina Facebook.

“L’abbraccio di una madre ad una figlia è sempre qualcosa di speciale, è il ritorno a chi per tanti mesi ti ha aspettata, custodita e cresciuta nel proprio grembo, è il ritorno con chi per tanti mesi sei stata una cosa sola. Sapete dove l’ha riabbracciata? Nel Centro di Quarantena allestito presso il Distaccamento Aeroportuale di San Polo. Era proprio destino che questa piccola e fragile bimba fosse legata al nostro territorio. La mamma, il papà (che è ancora a Piacenza) e la piccola stanno bene. Un momento di gioia in questo periodo buio e di angoscia, un raggio di luce che ci illumina di speranza per il futuro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.