Quantcast

“Non sappiamo se ci sarà seconda ondata autunnale, in queste settimane virus è mutato”

Più informazioni su

“Medici e infermieri cominciano a conoscere tanto di questa infezione e lo hanno fatto in pochissimo tempo. Non so se ci saranno nuove ondate autunnali del contagio come previsto da qualcuno, sicuramente in queste settimane il virus ha cambiato aspetto, oggi troviamo malati con il tessuto polmonare molto meno compromesso, anche in virtù delle cure che iniziano prima. Mi auguro che il virus possa subire qualche piccola mutazione che lo renda più innocuo: se si ripresenterà in autunno, ci faremo trovare pronti”.

Lo ha detto il commissario regionale per l’emergenza coronavirus Sergio Venturi nella consueta diretta Facebook per fare il punto della situazione sull’epidemia. E parlando della cosiddetta “fase 2”: “Non credo sia una buona idea riaprire basandosi sul numero dei contagi, ma bisognerebbe farlo su una serie di indicatori che valutino la capacità e la prontezza di una regione di reagire nei confronti della malattia o dei focolai in essere”.

“Anche l’esercizio di previsione di contagi zero per la nostra regione ipotizzata a fine maggio non mi è molto piaciuto – ha aggiunto -, qualcuno ci aveva già provato in passato pronosticando la data del 25 aprile, che si è poi rivelata sbagliata. In realtà non è semplice fare previsioni, di certo c’è che stiamo facendo il nostro meglio. Non so se arrivare a quota zero sarebbe l’obiettivo ideale, perchè comunque dovrermo convivere con la malattia e qualche caso positivo lo troveremo sempre. Riusciremo tuttavia a curarli e mantenere al minimo la circolazione virale. Mi auguro che il 29 di maggio (data indicata dalle stime dell’Osservatorio Salute come quella per i “contagi zero”, ndr) l’Emilia Romagna sia largamente fuori dall’emergenza Covid e vedremo cosa succederà”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.