“Rinviata al 2021 la prima edizione del Piacenza Pride”

“Con dispiacere comunichiamo ufficialmente la decisione del Comitato Organizzativo di rinviare all’anno prossimo l’appuntamento con il Pride, già calendarizzato da tempo per il 30 Maggio 2020”. Lo annuncia con una nota il Comitato Organizzatore del Piacenza Pride composto da Arcigay Piacenza Lambda, Agedo Milano, Famiglie Arcobaleno Piacenza, Il Grande Colibrì, Arci Piacenza e da tutti i volontari.

“Un esito purtroppo inevitabile perché, come sappiamo, – spiegano i promotori dell’iniziativa – la situazione della nostra provincia, inerente all’emergenza sanitaria dovuta al coronavirus, rimane ad oggi critica con prospettive di ritorno alla normalità non a breve termine. Non è pensabile proporre in una data così ravvicinata un tale evento di massa, in grado di attirare migliaia di persone. Oltre a questa considerazione rimane poi, ovviamente, anche il divieto giuridico ad evitare assembramenti, sicuramente da rispettare ancora per molto tempo. Queste grosse incertezze e le limitazioni che tutti stiamo vivendo non ci consentono inoltre di portare avanti la macchina organizzativa in modo adeguato”.

“Ma non si tratta, ovviamente, – proseguono – solo di un problema logistico. In questi mesi il nostro gruppo di volontari si è ampliato fino a formare una bella squadra di oltre 30 persone; l’ultimo periodo, tuttavia, ha messo duramente alla prova anche noi, alcuni in modo particolarmente drammatico. Siamo, insomma, sintonizzati con lo spirito del nostro territorio: increduli, addolorati e avviliti. Il sogno tanto a lungo coltivato di vedere le nostre strade e piazze ribollire di colori e sano fermento lascia spazio, per il momento, al desiderio di osservare un rispettoso silenzio e di sostenere, come parte del tessuto sociale piacentino, le strutture sanitarie piacentine nella lotta all’epidemia”.

“Il 2021 sarà per tutti l’anno della riscossa, vogliamo crederci, e anche il nostro Pride ci sarà per dare il proprio contributo. Siamo sicuri che questa emergenza sanitaria farà riflettere su come siamo tutti uguali e fragili davanti alla natura e che quindi sia necessario lottare per i diritti umani ovunque, lasciando perdere l’odio e le divisioni. Chiunque desiderasse mettersi in contatto con noi – concludono – può continuare a farlo tramite i nostri canali social e scrivendo a media.pride.pc@gmail.com Arrivederci!”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.