Tagliaferri (FdI) “Indennizzo di 600 euro a tutti coloro che sono in difficoltà”

“Attivarsi per dare un aiuto concreto a tutte quelle associazioni come le Caritas diocesane così da permettere alle famiglie bisognose di arrivare almeno alla soglia della sopravvivenza”.

La richiesta arriva dal consigliere regionale Giancarlo Tagliaferri (Fdi), che, con un’interrogazione alla Giunta, porta l’attenzione sul fatto che “almeno due o tre persone nuove al giorno si presentano ai centri d’ascolto della Caritas diocesana di Piacenza; la stima è di 150 i pasti da asporto distribuiti ogni giorno a chi ha bisogno, il doppio delle persone che sino alla scorso febbraio affollavano la mensa della fraternità a pranzo e che ritornavano poi per il turno serale”.

“Il direttore della Caritas diocesana di Piacenza – riporta l’esponente piacentino di Fdi- sostiene che ogni giorno vengano consegnati in ogni centro d’ascolto almeno una cinquantina di ‘pacchi viveri’, circa il doppio rispetto ai primi mesi del 2020. Si tratta soprattutto di italiani, osserva il direttore, legati al mondo del lavoro stagionale, oppure persone che vivono di un lavoro irregolare e altre che, pur avendo un reddito, faticano a mantenere sé stessi o la loro famiglia e quando questo reddito viene a mancare, rischiano di precipitare sotto la soglia di povertà”.

Dunque Tagliaferri interroga la Giunta per sapere “se intenda sollecitare il governo ad adeguare la sua azione per garantire a tutti i cittadini di usufruire della misura minima di indennizzo a sostegno della liquidità pari a 600 euro come stabilito dal decreto ‘Cura Italia’ e come intenda attivarsi per dare un aiuto concreto a tutte le associazioni come le Caritas diocesane, così da permettere alle numerose famiglie bisognose di arrivare almeno alla soglia della sopravvivenza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.