Quantcast

“Vogliamo andare a pescare, lo abbiamo scritto nell’autocertificazione”

“Vogliamo andare a pescare, lo abbiamo scritto nell’autocertificazione”.

Si sono giustificati così due ragazzi di 24 anni, di nazionalità ucraina, fermati in via Primogenita a Piacenza nella tarda mattinata del 17 aprile da una pattuglia della polizia, nell’ambito dei controlli messi in campo per far rispettare le limitazioni anti covid. I due avevano una canna da pesca e agli agenti hanno mostrato l’autocertificazione, compilata indicando appunto la pesca come motivazione della loro uscita da casa. Entrambi però hanno “pescato” una multa da 280 euro.

Numerose le sanzioni comminate dalla polizia: multato un piacentino di 63 anni, intento a sorseggiare una birra in via XXIV Maggio, una ragazza di 19enne in bici lungo via Martiri della Resistenza e, in via Damiani, un coetaneo macedone che voleva andare a trovare un amico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.