Quantcast

Castello di Rivalta, dal 19 maggio la riapertura in sicurezza

Castelli del Ducato, dal 19 maggio parziali riaperture anche a Piacenza. L’offerta presenta alcune novità, con esperienze pilota pensate per rispettare le attuali disposizioni per il contenimento del contagio.

Ecco le proposte per la nostra provincia:

– Se tra le parole più cercate, nei trend dei motori di ricerca, c’è “casa vacanze”, ecco che l’antico Castello Malaspina di Gambaro (PC), in Appennino, in Alta Val Nure, in Emilia-Romagna propone da giugno a settembre in un’ala del maniero un appartamento con cucina abitabile di 160 metri quadrati dove soggiornare in un borgo storico con solo 20 abitanti, dove è possibile nei paraggi fare trekking e passeggiate, itinerari in mountain bike, andare a pesca, andare per funghi, visitare i Castelli nei dintorni.

– Riapre anche l’hotel del borgo di Rivalta in Val Trebbia, Torre San Martino (PC), nel rispetto dell’ultimo DCPM e delle ordinanze regionali. Con visite guidate, dal 19 maggio, torna dunque visibile anche il magnifico Castello di Rivalta (PC) di proprietà dei Conti Zanardi Landi: qui verranno fornite mascherine ed è prevista la misurazione della temperatura all’ingresso. Prenotazione obbligatoria durante la settimana, consigliata e gradita nei weekend. L’hotel Torre San Martino nel borgo di Rivalta è pronto per ospitare i turisti con colazione in camera ed il Caffè di Rivalta propone take away per caffetteria e cucina.

–  La Locanda del Re Guerriero nel Parco del Castello di San Pietro in Cerro (PC) torna a dare il benvenuto agli ospiti che amano bellezza, il contatto con la natura e l’arte. Riapre il relais art hotel, nel verde della natura con colazioni che sposano scelte di sostenibilità ambientale e la filosofia del chilometro zero. E’ tra i 16 Alloggi di charme tra Antiche Mura nel circuito Castelli del Ducato quello che trasforma la vacanza, il weekend o una magica notte in un’opera d’arte: qui, infatti, le camere sono tutte impreziosite da opere d’arte contemporanea. I dintorni offrono un territorio autentico, da scoprire attraverso escursioni a piedi, in bicicletta, a cavallo per riappropriarsi di atmosfere ormai perdute ma qui ancora vive. A mezz’ora dalla Locanda del Re Guerriero si trovano maneggi e Golf Club. A pochi km sono visitabili le città di Piacenza, Parma, Cremona, i Castelli del Ducato ed i luoghi verdiani. La Locanda del Re Guerriero è family-friendly. Perfetto per le famiglie con bambini: potrete vivere l’esperienza di dormire nel contesto di un vero castello, sarete immersi nella natura e i bambini potranno giocare in sicurezza. Prenotazione obbligatoria.

– Il Castello di Gropparello (PC) propone per singoli e famiglie la possibilità di visite live, dal vivo, virtuali on line. In date speciali da smartphone, tablet e computer si può partecipare alla Visita guidata Storica e alla Visita guidata Incantata per bambini da 6 a 12 anni con protagonisti live dal Castello di Gropparello. Il maniero famoso per il Parco delle Fiabe – Primo Parco Emotivo d’Italia su una piattaforma dedicata propone anche per le scuole ClassNow, 6 visite tematiche e attività interattive dal maniero per tutti i gusti: English Intrigue in inglese, La Cucina Medievale e La Cucina dell’Antica Roma dalle cucine del Castello, Cronache dal Feudo, Visita guidata col maestro di cerimonia, Dante all’Inferno.

“Tutti i Castelli del Ducato che hanno comunicato le riaperture – informano i responsabili – adottano forme adeguate di biglietteria e accoglienza, di assistenza ai visitatori, riorganizzando gli spazi espositivi e programmando la direzione dei flussi e il numero massimo di persone per ciascuna sala. Ulteriore attenzione viene dedicata alla frequente pulizia e disinfezione dei servizi igienici, alla fornitura di materiale disinfettante per guide e visitatori, all’areazione frequente degli ambienti”.

Per maggiori informazioni: https://www.castellidelducato.it/

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.