Covid, la preghiera del vescovo per i defunti “Non abbiamo potuto accompagnarli, ma il Signore non li ha abbandonati”

“Oggi siamo qui a pregare per i nostri fratelli defunti che non abbiamo potuto accompagnare e ai quali non abbiamo potuto esprimere il nostro affetto con una carezza o un abbraccio, ma il Signore ha mandato la sua mano, non li ha abbandonati”.

Così il vescovo di Piacenza-Bobbio Gianni Ambrosio ha voluto ricordare le vittime del coronavirus celebrando una Santa Messa all’aperto sul piazzale posteriore della chiesa cittadina di San Giuseppe all’Ospedale. Un momento speciale di preghiera, al quale hanno partecipato diversi cittadini rispettando le norme di distanziamento, ancor più sentito in una città e una provincia tra le più colpite dalla tragica epidemia.

Ambrosio, partendo dalla pagina del Vangelo, ha parlato dell’esperienza degli apostoli “turbati perché il Signore si allontanava da loro, loro che avevano riposto in lui fiducia e avevano lasciato tutto per seguirlo. Poi il Signore annuncia la sua partenza, ma dice “Non vi lascerò soli, vi mando un altro consolatore, il Paraclito, lo Spirito Santo”. Credo che lo Spirito Santo abbia lavorato molto, come sempre fa, dandoci la possibilità di scoprire risorse straordinarie. E’ uno spirito che soffia e infonde grande coraggio e speranza, anche quando tutto sembra essere in grande oscurità”.

La celebrazione per i defunti con il vescovo Ambrosio

“L’amore di Dio – ha aggiunto – si manifesta nella sua pienezza in quella casa dove il Signore Gesù è salito per preparare un posto per noi. E’ il grande mistero della vita che viene accolto grazie alla lue della fede: confidiamo nella misericordia del Signore, il nostro cuore, anche se triste per molte difficoltà, si apra alla gioia della presenza di quel Dio che non abbandona mai tutti noi che siamo suoi figli amati e per i quali il Signore Gesù ha donato la vita”. Il vescovo ha voluto ringraziare tutti gli operatori sanitari e i volontari in prima linea durante l’emergenza: “Sono convinto – le sue parole nel corso del consiglio diocesano tenutosi in mattinata – che lo Spirito Santo ha agito attraverso di loro dando una testimonianza di grande dedizione e di carità verso gli altri”.

Una seconda celebrazione per ricordare i defunti sarà tenuta nei prossimi giorni (data ancora da definire) presso il cimitero urbano di Piacenza.

La celebrazione per i defunti con il vescovo Ambrosio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.