Quantcast

Emergenza coronavirus, dal Governo ai comuni piacentini 17,6 milioni di contributi speciali

Più informazioni su

Nella casse del comune di Piacenza e degli altri centri della provincia arriveranno nelle complessivamente 17 milioni e 633 mila euro e potranno esseere utilizzati come spesa corrente senza vincoli.

E’ il contributo straordinario deciso dal Governo e inserito nel Decreto Rilancio, licenziato in serata dal Consiglio dei Ministri per gli enti locali delle cinque province più colpite dall’emergenza sanitaria coronavirus. Oltre a Piacenza, unica provincia emiliana, ci sono le quattro lombarde Bergamo, Brescia, Lodi e Cremona. Sono complessivamente 200 milioni ripartiti sulla base della popolazione residente e assegnati direttamente a ciascun comune.

Come aveva anticipato il premier Giuseppe Conte, nel corso della sua visita a Piacenza di due settimane fa, alla nostra provincia sono state assegnate risorse straordinarie in considerazione della portata dell’emergenza sanitaria ed economica che ci ha travolto con l’epidemia. Essendo la suddivisione dei fondi sulla base della popolazione, la fetta più grande è destinata a Bergamo e a Brescia, segue Cremona, poi Piacenza e Lodi. La quota più consistente dei 17 milioni e 633mila (vedi tabella sotto) andrà al capoluogo, Piacenza, con 6 milioni e 382mila euro, a seguire Fiorenzuola con 949 mila e  Castelsangiovanni con 842mila euro. “Come detto dal presidente Conte nel corso della sua visita a Piacenza – commenta il Ministro piacentino Paola De Micheli – sono stati approvati i contributi speciali per le province più colpite dall’epidemia, abbiamo l’elenco dei fondi che andranno direttamente ai comuni”.

Si tratta di un pezzo dell’investimento promesso per le aree, come quella piacentina, che hanno pagato il prezzo più elevato in termini di morti e di blocco della vita sociale ed economica per il coronavirus. In campo infatti non c’è soltanto il Governo ma anche la Regione con il piano di investimenti annunciato per il nostro territorio.

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.