Fase 2, Pd Castello “Pedonalizzare corso Matteotti nel we e sospendere le strisce blu per tutto il 2020”

Intervento del circolo Pd di Castelsangiovanni

E’ iniziata la cosiddetta Fase 2, in cui le attività riprenderanno gradualmente e dovremo convivere con il Coronavirus. Come circolo locale del Partito Democratico vogliamo condividere con l’amministrazione comunale alcune idee e spunti sia per la Fase 2 e per la fase successiva, con spirito di collaborazione, nel rispetto delle norme sanitarie, delle ordinanze regionali e dei DPCM.

1) Pedonalizzazione di Corso Matteotti a partire dal venerdì sera e per l’intero fine settimana. Apertura illimitata, anche nelle fasce orarie serali, di tutti gli esercizi commerciali di qualsiasi genere. Ingressi nella zona pedonale controllati e contingentati con obbligo di dispositivi di protezione e istituzione di percorsi ingresso/uscita obbligatori, se necessario. Libera e gratuita occupazione del suolo pubblico antistante gli esercizi commerciali, per esposizione all’esterno.

Consentire, in queste giornate, a bar, pizzerie, pub, gelaterie, che già dispongono di un plateatico o di occupazione di suolo pubblico, la possibilità di aumentare la superficie senza oneri aggiuntivi. La stessa concessione potrebbe essere estesa anche a tutti i locali non dislocati sul Corso. Si consideri l’esenzione dal pagamento della tassa dei rifiuti per, in parte, sopperire alle perdite legate alla chiusura forzata.

2) Valutare, in base a eventuali regolamenti regionali, appena sarà consentita la completa apertura e per tutto il 2021, la possibilità facoltativa per ciascun esercente, tenere aperto il proprio esercizio anche la domenica pomeriggio. La sospensione dei parcheggi a pagamento venga estesa a tutto il 2020.

3) Per cercare di garantire a tutti gli esercenti le stesse possibilità, suggeriamo che agli esercizi commerciali non situati su Corso Matteotti venga data la possibilità, in aggiunta alla normale apertura del proprio locale, di esporre in piazza XX Settembre nella giornata di sabato e, al pari degli altri esercizi, senza costi di occupazione di suolo pubblico.

4) Per i mesi futuri e in attesa di una più marcata ripresa delle attività, pensare a una nuova disposizione dei banchi del nostro mercato del Giovedì e della Domenica. Immaginiamo per esempio di sfruttare per intero Viale Amendola ed eccezionalmente anche Piazza Casaroli. Al fine di evitare assembramenti e cercando di mantenere il giusto distanziamento sociale, rendere il mercato, a parità di banchi, comunque più esteso. L’affissione di alcune piantine del centro cittadino potrebbe nel caso essere utile per indicare alla clientela la nuova disposizione dei singoli banchi.

Siamo consapevoli che, soprattutto per le attività commerciali e imprenditoriali, i tempi di attuazione dei decreti governativi non sono stati e non sono tutt’ora conciliabili con la realtà quotidiana che un commerciante, una partita IVA o un piccolo imprenditore si trovano ad affrontare.

Ammettiamo, con responsabilità, che alcuni annunci sono stati dati in maniera troppo frettolosa, distante da quelli che sono i tempi della burocrazia a tutti i livelli. I commercianti, siano essi locatari di negozi o ambulanti, sono sicuramente una delle categorie più colpite da questa crisi.

Qualcuno sarà stato colpito più duramente e siamo consapevoli che le nostre idee non immettono liquidità e probabilmente da alcuni saranno ritenute superflui o inutili… sono suggerimenti per provare a ripartire con più slancio, in attesa di nuovi provvedimenti governativi di sostegno all’economia, dando a tutti la possibilità di rilanciare la propria attività senza costi aggiuntivi, cercando di coniugare le vendite con il rispetto delle normative vigenti contro la diffusione del virus.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.