Quantcast

Guida l’auto intestata a un defunto: maxi multa per un 50enne

Più informazioni su

Sebbene fosse morto da un paio d’anni è riuscito a collezionare 4 notifiche per mancati pagamenti di caselli autostradali e aver oltrepassato il limite di velocità, come attestato dai tutor, in diverse tratte autostradali.

No, non si tratta di un errore burocratico ma quanto è emerso a seguito di un’indagine lampo avviata dalla Polizia Locale di Alseno (Piacenza). Gli agenti infatti, alla vista della notifica di accertamento del primo verbale comminato nei confronti di un ultra ottantenne piacentino deceduto nel 2018 che risiedeva ad Alseno, hanno voluto far luce sulla vicenda. La pista che ben presto hanno seguito è stata quella che qualcun altro si mettesse alla guida del veicolo ancora intestato alla persona deceduta.

E proprio nelle scorse settimane gli agenti della Polizia Locale di Alseno, impegnati nei controlli di territorio finalizzati a verificare la mobilità durante il lockdown dell’Italia a seguito della pandemia da Coronavirus – oltre a denunciare 3 persone per false dichiarazioni e false generalità – hanno sorpreso un cinquantenne piacentino che, terminato di fare la spesa uscendo da un supermercato, si metteva alla guida dell’auto intestata proprio all’80enne deceduto. A seguito dei controlli è emerso che la persona alla guida era un parente del defunto, e alla vista degli agenti si è giustificato dicendo di essere ignaro che avrebbe dovuto provvedere al cambio di intestatario dell’automobile entro 60 giorni dalla data di morte del parente.

In violazione dell’art. 94 del Codice della Strada è stata quindi ritirata la carta di circolazione e, oltre a dover provvedere a saldare i verbali in quanto era utilizzatore del mezzo (come da sua ammissione), gli è stata comminata una sanzione amministrativa di 728 euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.