Il mercato del lunedì di San Nicolò deve attendere, al momento previsti solo i banchi alimentari

Il mercato del lunedì di San Nicolò (Piacenza) deve attendere, al momento sono previsti solo i banchi alimentari.

Lo comunica il sindaco Raffaele Veneziani. Una decisione necessaria, assunta dopo aver letto le disposizioni contenute nel Dpcm pubblicato solo nel pomeriggio i sabato 16 maggio. “Non ci sono le condizioni perchè il mercato settimanale di lunedì si tenga a San Nicolò nella sua versione completa – scrive il sindaco su Facebook -. Rimarranno quindi i soli banchi di prodotti alimentari come nelle scorse settimane. Il nostro è un mercato grande (62 banchi, oltre agli spuntisti), e si tiene su strada e non su piazza. Abbiamo lavorato nella scorsa settimana su più ipotesi, anche condivise con le associazioni di categoria, ma è impensabile che un mercato delle dimensioni di quello di San Nicolò possa tenersi lunedì rispettando ordinanze e decreti che, a sabato sera, non sono ancora pubblicate e con un DPCM-quadro pubblicato poche ore fa. In altri Comuni si terranno lunedì mercati molto più piccoli e per i quali non sia necessaria una vera e propria riperimetrazione dell’area mercatale, ma le condizioni sono differenti e nel nostro caso non è possibile”.

“Aggiungo inoltre che adeguare il nostro mercato significherà spostare temporaneamente una trentina di banchi, probabilmente una fila intera, riposizionandoli nelle vie Giuseppe Ungaretti e Dante Alighieri di fronte alle scuole, sfruttando le aree già interdette al traffico. Le nostre planimetrie, già pronte e consegnate alle associazioni di categoria, hanno già sollevato il malumore di alcuni ambulanti, probabilmente non consapevoli che l’alternativa non esiste. Sfrutteremo la settimana per svolgere una concertazione più approfondita, ma invito sin da ora i titolari di posteggio a comprendere che non è mia intenzione derogare a criteri di sicurezza in ragione di strategie commerciali. Da sempre viene richiesto di tenere mercati con spazi ristretti per il passaggio dei clienti, in modo che la gente sia costretta a rallentare e così indotta a vedere le merci esposte, ma questa condizione è incompatibile con la sicurezza dei clienti e degli stessi venditori”.

“Comunico comunque – conclude – che, con o senza una soluzione pienamente condivisa da tutti gli espositori, il mercato riprenderà nella sua versione completa a partire da lunedì 25 maggio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.