La piacentina “AeroAmbulanzaWeb” in missione in Indonesia: riporta in Italia giovane ferito foto

È stata una missione delicatissima quella portata a termine pochi giorni fa da AeroAmbulanzaWeb, eccellenza tutta piacentina specializzata in voli e scorte sanitarie.

Negli scorsi giorni, infatti, si è reso necessario un volo sanitario urgente per rimpatriare un 31enne italiano, Marco Raffaeli, residente a Marzocca, nel comune di Senigallia (Ancona), rimasto vittima di un grave incidente stradale avvenuto nei primi giorni di Aprile a Bali (Indonesia). Il giovane si trovava nell’Arcipelago delle Piccole Isole della Sonda assieme ad un gruppo di connazionali. Avrebbe dovuto far rientro in Italia assieme agli amici proprio agli inizi del mese di aprile ma, in seguito al lockdown imposto dal Governo di Jakarta il 31 marzo con la conseguente soppressione di tutti i voli esteri, è rimasto bloccato in Indonesia.

Per cause in corso di accertamento da parte delle autorità locali, il ragazzo italiano è rimasto travolto da un autoarticolato e ha riportato gravissime ferite e traumi. È stato quindi trasportato in una struttura ospedaliera di Bali e ricoverato nel reparto di terapia intensiva. Le autorità di polizia locale hanno trasmesso la notizia all’Ambasciata Italiana a Jakarta, e i diplomatici hanno informato i familiari del ragazzo delle sue condizioni.

volo sanitario

Si è quindi reso necessario rimpatriarlo al più presto, nonché provvedere a saldare i costi sanitari dovuti al suo ricovero, così come a sostenere le spese di un volo sanitario. Familiari e amici si sono quindi prodigati per promuovere una raccolta fondi, a cui hanno attivamente partecipato star del mondo dello spettacolo, riuscendo ben presto a racimolare una somma non indifferente. Nel frattempo la famiglia di Marco si è rivolta alla Croce Rossa delle Marche la quale – in coordinamento con il Comitato Nazionale di Croce Rossa Italiana e con il Medevac Team di Croce Rossa (AeroMedical Evacuation, gruppo specialistico che si occupa di organizzare dal punto di vista logistico-sanitario le missioni di rimpatrio sanitario e di trasporto protetto su media-lunga percorrenza) – ha attivato gli Enti che hanno poi reso possibile organizzare il volo sanitario.

L’Unità di Crisi del Ministero degli Esteri (Farnesina) si è occupata di organizzare la missione di partenza dall’Italia, contattando il personale di AeroAmbulanzaWeb e mettendo a disposizione un Falcon 900 del 31° Stormo dell’Aeronautica Militare Italiana basato all’aeroporto di Ciampino (Roma). L’Ambasciata Italiana a Jakarta si è occupata di pianificare, in accordo con le autorità sanitarie e aeroportuali di Bali, il trasporto di Marco dal nosocomio ospedaliero per l’imbarco sull’aereo di Stato Italiano, nonché di espletare tutte le pratiche burocratiche per concedere il rimpatrio. La Prefettura di Ancona si è accordata con l’Ospedale Torrette di Ancona affinché potesse ricevere il ferito e per sovrintendere al cordone sanitario.

volo sanitario

Una volta messi insieme tutti i tasselli del puzzle è stato possibile inviare il piano di volo alle autorità competenti non solo dell’Indonesia ma anche degli stati oggetto del sorvolo. È stato necessario attendere un’altra decina di giorni prima che tutte le nazioni concedessero il nulla osta per l’attraversamento del loro spazio aereo. Ma una volta arrivato anche il beneplacito della Malaysia tutto poteva dirsi pronto per un rapido decollo.

volo sanitario

Alle 18 e 30 (ora italiana) di giovedì 21 maggio l’équipe sanitaria di AeroAmbulanzaWeb, costituita da Renzo Donzelli, infermiere professionista che lavora a Piacenza presso il Dipartimento di Emergenza-Urgenza dell’Unità Operativa Territoriale 118, e Paolo Riondino, dirigente medico in Anestesia e Rianimazione presso l’Ospedale Sant’Eugenio di Roma, sono decollati dall’Aeroporto di Roma Ciampino (situato a sud est della capitale, poco lontano dal Grande Raccordo Anulare) a bordo del Falcon 900 della Repubblica Italiana, ai cui comandi i piloti militari del 31° Stormo dell’Aereonautica, con destinazione finale Bali.

volo sanitario

Sono stati inoltre necessari due scali tecnici programmati per effettuare il rifornimento di carburante: il primo a Dubai (Emirati Arabi) e un secondo a Phuket (Thailandia). Dopo un volo durato 19 ore, su una tratta lunga quasi 12mila chilometri, alle 13:30 (ora italiana) di venerdì 22 maggio, il Falcon 900 è atterrato sulla pista dell’Aeroporto Internazionale di Ngurah Rai a Bali.

volo sanitario

Marco è stato quindi preso in carico dal personale sanitario di AeroAmbulanzaWeb per far rientro in Italia. Percorrendo la medesima rotta del viaggio di andata, dopo aver compiuto due scali per rifornirsi e altre 19 ore di viaggio, lunedì 25 Maggio all’una di notte il Falcon 900 dell’aeronautica Militare, attrezzato come una terapia intensiva, è atterrato all’aeroporto “Raffaello Sanzio” di Falconara Marittima (Ancona). Ad attenderlo un’équipe medica del Reparto di Rianimazione dell’Ospedale Torrette, giunta a bordo di un’ambulanza dell’Anpas, che ha trasportato d’urgenza Marco al nosocomio marchigiano, dove si trova tutt’ora ricoverato e le cui condizioni sono in via di miglioramento.

Missione compiuta per i sanitari di AeroAmbulanzaWeb che a notte fonda hanno potuto far rientro all’Aereoporto di Roma Ciampino e tornare a casa, certamente stanchi ma fieri di aver potuto riunire Marco ai suoi affetti familiari e ai suoi amici.

volo sanitario

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.