Lettera aperta di Chiaravalloti (Siap) al questore Ostuni “Grazie per la sua umanità”

Lettera aperta del segretario provinciale Siap di Piacenza Sandro Chiaravalloti al questore Pietro Ostuni, in procinto di lasciare Piacenza per lavorare al dipartimento di Pubblica Sicurezza di Roma.

Le confesso che ho pensato a questa lettera aperta già da tempo, con la speranza di poterla scrivere il più tardi possibile. Da dirigente nazionale Siap sapevo perfettamente, in questi giorni, che sarebbe successo, sapevo che era imminente, e sono contento per il suo prestigioso incarico, convinto che sarà un successo professionale per Lei e un bene per la Polizia di Stato. Ma le confesso che ora sono davvero triste. Ho avuto modo, in questi anni, di poterla conoscere come dirigente di Polizia e mi ha concesso l’onore di conoscerla come uomo e debbo dire che la sua umanità , con tutto il rispetto per il responsabile dell’ordine e sicurezza pubblica, è quella che più mi ha segnato.

La ringrazio, a nome mio personale e di tutto il Siap Piacentino e dell’Emilia Romagna, di aver consolidato e rilanciato il buon nome della Polizia Di Stato e di aver, in particolar modo, consolidato la serenità al personale della Polizia di Stato Piacentino. Ne avevamo davvero bisogno. Sono convinto che anche nel corso di questa emergenza Covid siamo stati fortunati averla come nostro Questore. I fatti e la vicinanza alla città e poi ad ogni singolo lavoratore/cittadino parlano per lei. In questi anni non ho perso e nascosto la mia tenacia nel difendere i diritti dei colleghi, anche in modo aspro, e ho avuto modo di trovare in lei un interlocutore tenace e l’esame delle singole questioni, seppur nella diversità dei ruoli, ho avuto sempre una porta aperta e un tavolo dove poterci confrontare, dove poter difendere i diritti legittimi dei lavoratori che sono chiamati a tutelare la serenità di una comunità piacentina che ci vuole e ci ha voluto sempre bene.

Non sempre ho ottenuto ciò che avrei voluto, ma le sue decisioni, anche quando non erano a noi gradite, non hanno mai violato le norme contrattuali per il rispetto delle quali ho lottato anche pagando di persona. Le prerogative di un questore, nel diritto dei lavoratori e delle persone, vanno sempre accettate quando rispettose e legittime. Avremo modo di incontrarci ancora nella capitale (giuro che non è una minaccia) e spero poter ancora coltivare questo nostro rapporto connotato da profonda umanità  e familiarità, che ho potuto già apprezzare. Grazie questore Ostuni, buona fortuna; un benvenuto al nuovo questore Guglielmino Filippo al quale auguriamo un buon lavoro garantendo, sin da ora, lealtà e piena collaborazione nel diritto delle donne e uomini della Polizia di Stato.

Sandro Chiaravalloti – Siap Piacenza

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.