Prima assemblea post covid per il Siap, con l’omaggio alle vittime della strage di Capaci

Nella mattinata del 22 maggio, presso l’aula magra della Scuola di Polizia di Piacenza, il Siap (Sindacato Italiano Appartenenti Polizia) di Piacenza, si è riunito nella prima assemblea sindacale dopo le restrizioni Covid, con solo venti poliziotti in un’aula con la capienza di 400, al fine di osservare scrupolosamente le direttive di sicurezza impartite.

“Ci siamo confrontati sulle problematiche della sicurezza lavorativa delle donne e uomini in divisa esposti al contagio covid, al fine di interagire positivamente con l’amministrazione – spiega Sandro Chiaravalloti, segretario provinciale Siap – nelle imminenti riunioni richieste dal Siap e in altre che richiederemo, per ottenere un lavoro sempre più in sicurezza per chi è destinato a tutelare con efficacia la sicurezza dei cittadini. E’ stato emozionante incontrare i colleghi dopo quanto successo, soprattutto chi si è ammalato di coronavirus, e poterci confrontare e sostenerci come colleghi e come cittadini”.

“In questa occasione, in riferimento a quanto deciso in fase congressuale, nell’importanza del ricordo di chi ha dato la vita per le libertà del nostro Paese , considerato che in questo momento, come fatto nel passato, non possiamo recarci a Palermo, abbiamo commemorato le vittime della strage di Capaci: il Giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Di Cillo e Antonio Montinaro con un lungo e caloroso applauso. Il 19 luglio, sempre sull’impegno congressuale dell’importanza del ricordo, non mancheremo di commemorare la strage di via d’Amelio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.