Serie C, i medici contro la ripresa del campionato “Ipotesi irricevibile con questo protocollo”

Più informazioni su

“La ripresa, con questo protocollo è un’ipotesi irricevibile”.

I medici della Serie C sono sul piede di guerra dopo la decisione della Figc di far ripartire i campionati di A, B e C sospesi per l’emergenza coronavirus e, come riporta l’Ansa, annunciano possibili iniziative clamorose. La Lamica, l’associazione dei medici del calcio guidata da Enrico Castellacci, ha inviato una lettera al Consiglio Federale della FIGC e alla Lega Pro: al centro del discorso la ripresa del campionato di Serie C. Secondo quanto appreso dall’Ansa, tutti i medici del campionato di C hanno sottoscritto un documento in cui hanno definito inapplicabile il protocollo sanitario in seguito alla decisione del consiglio federale di portare a i campionati professionistici.

Sulla vicenda, riporta sempre l’Ansa, è interventuto anche il presidente della Lega pro Francesco Ghirelli: “Ho letto la presa di posizione dei sessanta medici di Serie C, cosa dire? La catena di comando per Covid-19 era ed è la seguente: autorità sanitaria-governo-Coni-Figc-Leghe. I medici sociali in più hanno la conoscenza della realtà concreta. Da parte mia – conclude Ghirelli – rispondo come Garibaldi a Teano: obbedisco”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.